Impresa & Territori

In Italia 5.100 start up innovative: i casi di successo sulla…

innovazione

In Italia 5.100 start up innovative: i casi di successo sulla piattaforma Aster

Lombardia ed Emilia Romagna in testa, seguite dal Lazio. Ma sul fronte dell’innovazione tutto il Paese è in continuo fermento: sono 5.154 le start up innovative italiane. La conferma arriva dalla prima piattaforma web interattiva delle neo imprese ad alto contenuto di innovazione. L’ha realizzata e lanciata Aster, il consorzio pubblico-privato dell’Emilia Romagna per la ricerca e sviluppo e per il trasferimento tecnologico (http://www.aster.it/tiki-index.php?page=startupinnovative).

Una mappa completa, suddivisa per regione e provincia, consente di conoscere, dalla Valle d’Aosta alla Sicilia, grazie a dati sempre aggiornati, cosa si muove nel mondo della nuova imprenditoria che scommette sulle avanguardie tecnologiche. Natura giuridica, fatturato, numero di addetti, investimento in ricerca e sviluppo, settore di attività sono solo alcuni esempi. Il primato del numero di start up spetta alla Lombardia (dove se ne contano 1.127), ma sul podio ci sono anche Emilia Romagna (al secondo posto con 577) e Lazio (502). Anche le regioni del Sud, però, sono in corsa: 309 in Campania, 246 in Sicilia, 200 in Puglia.

Le sorprese arrivano anche quando si selezionano le neo imprese nate da una invenzione – frutto del coordinamento con i centri di ricerca o atenei – protetta da brevetto: sono in totale 1015, delle quali 134 in Emilia, 180 in Lombardia, 91 in Lazio, 66 in Campania, 60 in Toscana. E soprattutto quando si scopre che ben 39 hanno già superato la soglia di un fatturato che oscilla tra i 500mila euro e il milione. Due, tra Piemonte e Sardegna, sono ormai diventate, anche sotto il profilo del numero degli addetti, vere e proprie imprese strutturate, con un numero di dipendenti che varia da un minimo di 50 a 249. Casi di grande e rapido successo che, almeno per ora, restano comunque isolati. La maggior parte delle start up per ora non supera i 9 dipendenti e molto sono nate da una attività di ricerca e sviluppo. Di queste, 93 sono concentrate nelle regioni del Settentrione.

© Riproduzione riservata