Impresa & Territori

L’Acquario di Genova si rinnova e lancia una sala di realtà virtuale

Intrattenimento

L’Acquario di Genova si rinnova e lancia una sala di realtà virtuale

L’Acquario di Genova ha avviato, in occasione del 25° anniversario della struttura, un processo di rinnovamento e restyling che punta sull’alta tecnologia e offre ai visitatori, tra l’altro, una delle prime installazioni permanenti di realtà virtuale in Italia, la sala Abissi Vr (virtual reality), che riproduce una discesa in batiscafo nelle profondità marine.

Il progetto iniziato rappresenta il primo grande intervento del piano industriale definito insieme a Vei Capital, il nuovo socio del gruppo Costa Edutainment (che gestisce l’Acquario di Genova e quelli di Cattolica , Livorno e di Cala Gonone, nonché diverse altre strutture in Italia e all’estero, tra le quali l’Aquafan di Riccione).

L’investimento appena fatto è di circa 1,1 milioni, ai quali si aggiungeranno, spiega l’ad di Edutainment, Beppe Costa, «altri 400mila euro sempre per l’Acquario e 700mila per ristrutturare le aree della ristorazione. Il processo che abbiamo avviato, e durerà due anni, si fonda su due asset fondamentali: lo storytelling, il racconto che accompagna il pubblico in un viaggio alla scoperta degli oceani e l’engagement degli ospiti che consente loro di vivere un'esperienza appassionante di immersione nell’ambiente».

Per raggiungere questi obiettivi, Costa Edutainment ha messo a punto, all’interno dell’Acquario, un percorso completamente nuovo, grazie, spiega una nota, «a scenografie innovative, installazioni digital di ultimissima generazione, un light e sound design completamente rinnovato». I visitatori vengono accolti all'ingresso come passeggeri di una grande nave da ricerca che solca i mari di tutto il mondo e, in questo viaggio ideale, sono «coinvolti nel cuore della vita della struttura dall’equipaggio della nave».

Infatti un «palinsesto quotidiano di speech, 48 incontri settimanali in 6 diverse aree», consente agli ospiti di «interagire con lo staff che ogni giorno si prende cura degli animali», per scoprire segreti e curiosità della vita in mare e dell’acquario.

Ma il rinnovamento prevede anche «il restyling delle aree esterne con attenzione e cura del cliente fino dal suo arrivo nel parcheggio», il rinnovo dei due gift shop e la ristrutturazione della ristorazione interna all’Acquario. È stata inoltre predisposta una «App multilingua gratuita per poter organizzare la visita e avere a disposizione una guida interattiva durante la visita, usufruibile grazie alla nuova rete wi-fi», anche questa gratuita e fornita da Fastwebnet.

Tra le novità di punta c’è, come accennato, il viaggio virtuale negli abissi, di circa tre minuti, per incontrare le specie che popolano il mare, realizzato grazie ai visori di realtà aumentata Samsung Vr gear e poltrone Natuzzi dotate di sistema audio. é stata allestita poi una sala multimediale dedicata al fish making, che offre tre postazioni di gioco, dotate di console e monitor, dove poter creare il proprio pesce ideale e immergerlo in una vasca virtuale (un gioco che si può fare anche con tablete e smartphone, tramite la App).

Nel programma di rinnovamento dell’Acquario di Genova sono state coinvolte diverse aziende alle quali il gruppo Costa Edutainment è legato direttamente o indirettamente. Tra queste, per l’ideazione del progetto, la Filmmaster events (che nel 2016 produrrà le cerimonie olimpiche di Rio), sotto la direzione artistica di Alfredo Accattino; società che fa parte del gruppo Italian entertainment network, di cui Giuseppe Costa è ad e di cui Edutainment è socia. Per la parte tecnologica e multimediale, invece, ha operato Ett, di cui il gruppo è socio dal 2015.

© Riproduzione riservata