Lexicon dell'economia reale

Ferrara

Ferrara

E' la provincia più debole, dal punto di vista economico, dell'Emilia-Romagna ed è anche l'unica con un tasso di disoccupazione sopra la media nazionale (12,3) e un valore aggiunto pro capite (22mila euro) sotto la media. Non ci sono forti distretti industriali ma un polo chimico di che ospita industrie quali LyondellBasell ed Eni-Versalis oggi in forte crisi. L'agricoltura risulta essere ancor oggi uno dei settori più importanti in cui lavora oltre l'8% degli occupati. Rilevante anche la pesca che assorbe oltre la metà degli occupati del settore in regione. Sull'economia locale ha pesato il fallimento di Carife, la Cassa di risparmio di Ferrara dal 1838 primo istituto del territorio, liquidata a fine 2015 e poi riaperta come good bank.

Sindaco del capoluogo: Tiziano Tagliani (Pd)
Prefetto: Michele Tortora
Procuratore della Repubblica: Bruno Cherchi

Fonte: ISTAT, 2015
Popolazione354.073
Posizione della provincia in base alla popolazione60
Occupati144.784

1) Ricchezza

Pil pro capite

EUR/anno, 2015

2) Disoccupazione

Tasso di disoccupazione

3) Consumi

Spesa pro capite in automobili, moto e elettronica

EUR/anno, 2015

4) Sistema giudiziario

Rapporto sentenze su cause nuove o in corso nel 2015 x 100

5) Esportazioni

6) Diffusione ICT

Copertura banda larga

(% of population)

7) Depositi bancari

Depositi bancari pro capite

EUR

8) Popolazione giovanile

% della popolazione con meno di 30 anni

9) Imprenditorialità 

Aziende registrate ogni 100 abitanti

10) Livello di istruzione

N. di laureati ogni 1.000 abitanti tra i 25 e 30 anni nel 2015

Sorgente:
  • (1) Istituto Tagliacarne
  • (2) Istat
  • (3) Findomestic
  • (4) Ministero della Giustizia
  • (5) Prometeia
  • (6) Osservatorio Banda Larga
  • (7) Abi-Bankitalia
  • (8) Datagiovani
  • (9) Infocamere
  • (10) Ministero della Pubblica Istruzione
I più letti di Impresa & Territori