Impresa & Territori

Dazi e sterlina debole i rischi di Brexit per le imprese

L'Analisi|BREXIT e le aziende italiane

Dazi e sterlina debole i rischi di Brexit per le imprese

Il “voto” dei mercati è già arrivato: Brexit, per gli investitori, è chiaramente un problema. Ma una volta depositata la polvere, sperando che lo shock finanziario possa almeno in parte rientrare, sarà il momento di fare i conti con l’economia reale. Per le imprese italia l’impatto principale è anzitutto in termini di export. La Gran Bretagna rappresenta per noi il quarto mercato di sbocco, con oltre 22 miliardi di beni made in Italy acquistati lo scorso anno, un’area dunque cruciale.

Sulla base delle possibili traiettorie macroeconomiche del Paese, per cui si prevede un calo del Pil, Sace ha provato a stimare l’impatto in termini di mancate vendite future, riducendo le stime di crescita dell’export italiano verso la Gran Bretagna. Un mancato introito (e dunque un danno) stimato tra i 200 e i 500 milioni di euro nel 2016, che può salire fino a 1,7 miliardi l’anno prossimo.

Tra le variabili sconosciute, c’è tuttavia l’eventuale inasprimento delle condizioni commerciali. L’ipotesi di un dazio medio “soft” sulle merci in arrivo dall’Europa, stimato nel 5%, aggraverebbe le condizioni di marginalità delle aziende. Volendo mantenere inalterati i prezzi, e dunque “assorbendo” al proprio interno i dazi, i margini delle aziende - come indica Prometeia - scenderebbero di poco più di un miliardo di euro all’anno.

Riduzione degli acquisti che potrebbe tuttavia essere innescata in Gran Bretagna anche per altra via, attraverso la riduzione del potere d’acquisto interno. Se la Sterlina dovesse stabilizzarsi sui livelli attuali, ai minimi da 30 anni nei confronti del dollaro, è chiaro che ogni acquisto di prodotti europei (e statunitensi), costerebbe di più, al momento il 10% in più.

In Russia, dove tuttavia il rublo in pochi mesi ha dimezzato il proprio valore, l’impatto è stato in effetti devastante, con un quasi dimezzamento in due anni delle importazioni in arrivo dall’Italia. Quasi certamente non si arriverà a tanto, ma una Sterlina debole in ogni caso non aiuta.

© Riproduzione riservata