Impresa & Territori

Dossier Emporio Armani e Fossil nell’era del «Connected»

    Dossier | N. 28 articoliRapporto Orologi

    Emporio Armani e Fossil nell’era del «Connected»

    C’è una “Armani way” per tutto, smartwatch compresi. Non si tratta mai di semplice licenze o accordi di collaborazione, ogni prodotto nato per completare il core business dell’abbigliamento, dagli occhiali all’arredamento, dalle linee sport ai dolci, ha uno stile inconfondibilmente Armani.

    Vale anche per gli ultimi nati del segmento orologi, gli Emporio Armani Connected, frutto di una collaborazione con il colosso americano Fossil. Una collezione di hybrid smartwatch che Giorgio Armani definisce così: «Questa linea coniuga ricerca stilistica, alto contenuto tecnologico, immediatezza e facilità d’uso. La tecnologia oggi influisce in modo determinante sulla nostra quotidianità. Esiste una app per tutto e trovo che in molti casi si tratti di invenzioni che migliorano concretamente la nostra vita. Sono felice quindi di presentare un hybrid smartwatch, entrando con Emporio Armani nel mondo dei connected accessories».

    Per la linea Emporio Armani Connected è nato un sito ad hoc (www.emporioarmaniconnected.com) e chi possiede uno di questi orologi può condividere le sue foto sui social network con l’hashtag #EAConnected. Gli orologi sono disponibili nei colori oro rosa, nero, canna di fucile e acciaio inox, con bracciale a tre maglie o con cinturino in pelle. Il quadrante testurizzato, con gli indici nelle tonalità oro rosa o argento, ha l’inconfondibile carattere Emporio Armani.

    Il lancio di questa linea è il primo passo di un progetto più ampio che culminerà nel 2017 con la presentazione del primo smartwatch con display Emporio Armani.

    Il gruppo Giorgio Armani ha chiuso il 2015 con un fatturato di 2,65 miliardi (+4,5% sul 2014) e per il 2016 le previsioni sono di un’ulteriore crescita.

    © Riproduzione riservata