Impresa & Territori

Dossier Harry Winston brinda agli ottimi risultati 2016

    Dossier | N. 28 articoliRapporto Orologi

    Harry Winston brinda agli ottimi risultati 2016

    Il 2016 degli orologi non è stato un anno facile, visto il generalizzato rallentamento delle vendite. Ma nella vita accade che dalle difficoltà nascano occasioni di rinascita. È il caso di Harry Winston, da sempre conosciuta nel mondo per i suoi diamanti e l'alta gioielleria, che spicca nella comunicazione finanziaria del primo semestre di Swatch Group in forte controtendenza sul rallentamento di altri brand: si segnalano un forte semestre e vendite record a giugno. Dà i suoi frutti, quindi, la strategia della maison guidata da Nayla Hayek (sorella del Ceo del gruppo, Nick, e presidente del cda del gruppo Swatch): non si possono separare gli orologi dai gioielli.

    Proprietario dei diamanti storici più prestigiosi e delle pietre preziose più importanti al mondo, secondo solo alla casa reale dei Windsor, Harry Winston ha sempre avuto un occhio particolarmente attento alla bellezza, alla qualità e alla rarità. In un 2016 complesso per l’intero settore del lusso, ha deciso di rafforzare l'attenzione nei confronti dell'universo delle donne. Per questo, come riporta anche il Rapporto Vontobel sul lusso e l'orologeria, la maison ha deciso di spingere ancora di più sugli orologi femminili rompendo la tradizione maschile caratterizzata da linee più dure, misure importanti e grandi complicazioni.

    Fra i modelli di punta dell'ultimo anno ci sono il Premier moon phase e la collezione Emerald, disponibile in oro bianco o rosa, con diamanti e cassa dalle linee eleganti che caratterizzano un modello classico e senza tempo. Una visione importante, soprattutto in un momento in cui spesso chi acquista desidera fare un investimento che non invecchi col tempo. Harry Winston (secondo le stime Vontobel a quota 600 milioni di franchi svizzeri di fatturato nel 2015) a Basilea ha raccontato anche la sua settima edizione del segnatempo Histoire de Tourbillon, con uno studio profondo del mondo delle complicazioni che si manifesta in due tourbillon biassiali. Le eccellenze del 2016 si chiudono poi con un altro orologio caratterizzato da grandi complicazioni, il Project Z10, realizzato in soli 300 esemplari in edizione limitata che ripropone lo Zalium, lega esclusiva della maison.

    © Riproduzione riservata