Impresa & Territori

Dossier Il mondo della F1 continua ad affascinare Richard Mille

    Dossier | N. 28 articoliRapporto Orologi

    Il mondo della F1 continua ad affascinare Richard Mille

    • –di

    Il mondo delle competizioni motoristiche come fonte d'ispirazione, ma anche come valido banco di prova per testare e sviluppare nuove soluzioni e materiali, che da sempre rappresentano il tratto distintivo dei segnatempo di Richard Mille. E, sotto questo profilo, il 2016 sarà ricordato come uno tra gli anni più dinamici nella giovane storia della maison. Se servono tre indizi per fare una prova, ecco dunque che alla partecipazione in Formula Uno (dove il marchio è presente al fianco della McLaren-Honda e del pilota Romain Grosjean, prima guida della debuttante Haas F1 Team) si aggiunge il trionfo maturato all'ultimo mondiale di Formula E con la scuderia Renault e.dams.

    Un bagaglio di esperienze i cui richiami si possono cogliere nel nuovo RM 11-03. Erede del celebre RM 011, questo cronografo automatico flyback adotta alcune soluzioni che traggono ispirazione dalle corse automobilistiche. A iniziare dalla corona in titanio grado 5, il cui disegno richiama alla memoria quello dei cerchi e del battistrada degli pneumatici; per proseguire con i pulsanti scanalati, anch'essi in titanio grado 5 il cui aspetto ricorda quello della pedaliera. In quest'ultimo caso, poi, la protezione è garantita da un rivestimento in carbonio NTPT, materiale largamente utilizzato in Formula Uno.

    Poi c'è il motore. Racchiuso in una scocca, o per dirla in chiave orologiera in una cassa dalla tipica forma tonneau del diametro di 49,94 mm declinata in oro rosso, bianco o titanio, si cela il nuovo movimento automatico RMAC 3. Un piccolo prodigio di meccanica che è possibile ammirare in tutta la sua complessità grazie anche al fondello in zaffiro. Numerosi gli elementi che rendono questo movimento unico nel suo genere come, per esempio, il largo impiego del titanio grado 5 utilizzato per molti componenti: dal rotore a geometria regolabile completamente rivisto nel disegno ai ponti, fino alla platina. Uno sforzo in termini di ricerca e sviluppo non indifferente, che ha permesso a questo segnatempo di migliorare le prestazioni, come evidenziano le 55 ore di riserva di marcia. L'RM 11-03 è stato presentato ufficialmente allo Chantilly Arts & Elegance, occasione che ha fornito il pretesto per dare il benvenuto a un'altra “macchina da corsa”: Wayde van Niekerke, nuovo ambassador del marchio, salito alla ribalta per la medaglia d'oro e il nuovo record di velocità stabilito sui 400 metri alle Olimpiadi di Rio.

    © Riproduzione riservata