Impresa & Territori

Trenitalia rileva National Express Essex

trasporti

Trenitalia rileva National Express Essex

(Fotogramma)
(Fotogramma)

Trenitalia (gruppo Ferrovie dello Stato) entra nel mercato ferroviario della Gran Bretagna attraverso la propria controllata Trenitalia UK, società di diritto inglese con base a Londra. Trenitalia UK ha raggiunto un accordo con National Express Group Plc che prevede l'acquisizione da parte di Trenitalia, per circa 70 milioni di sterline, della totalità delle azioni della società Nxet (National Express Essex Thameside). La compagnia gestisce i collegamenti tra la città di Londra e Shoesburyness, sulla costa orientale nella regione del South Essex. Nxet offre 400 collegamenti per gli oltre 42 milioni di passeggeri/anno che utilizzano le 26 stazioni presenti lungo la linea ferroviaria sulla quale opera (in pratica tra l'East London e il South Essex). La formalizzazione dell'accordo avverrà a conclusione dell'iter autorizzativo già avviato dal ministero dei Trasporti britannico (DfT). È infatti il DfT che nel 2014 aveva assegnato, con gara pubblica, a Nxet il contratto di servizio, scadenza nel 2029.

L'acquisizione di Nxet – fatturato pari a circa 200 milioni di euro, 600 dipendenti e una flotta di 74 treni Bombardier – rappresenta un ulteriore tassello nell'ambito della strategia di internazionalizzazione di Ferrovie dello Stato, uno dei pilastri del piano industriale 2017-2026 del gruppo Fs Italiane. Nel piano riveste grande importanza la crescita all'estero. Oggi quel business costituisce il 13% dei ricavi complessivi, l'obiettivo è raggiungere il 23% nel 2026, un raddoppio dello share che, con il concomitante raddoppio dei ricavi complessivi, porterà a quadruplicare l'attuale fatturato estero del gruppo, posizionando FS Italiane al livello degli altri player ferroviari europei, con 4,2 miliardi di ricavi al 2026. Un punto qualificante del piano è proprio la crescita del gruppo nei servizi ferroviari a mercato all'estero. Il tutto in virtù anche della liberalizzazione dello spazio ferroviario europeo prevista, a partire dal 2020, dal Quarto Pacchetto Ferroviario. Ricordiamo che nel settembre 2016 Ferrovie dello Stato si è assicurata la linea Atene-Salonicco grazie all'acquisizione della compagnia ferroviaria greca Trainose.

La recente costituzione di Trenitalia Uk, società di diritto inglese, è segno della volontà di Trenitalia di entrare e affermarsi nel mercato del Regno Unito, un mercato con un significativo potenziale. Processo già avviato a fine 2015 con il conseguimento - prima fra le aziende non presenti sul mercato britannico - del cosiddetto Passport, pre-condizione indispensabile per la partecipazione alle gare del mercato ferroviario britannico. Trenitalia UK, assicurano fonti aziendali, è già al lavoro sulla documentazione necessaria per partecipare alle gare per i servizi di trasporto pubblicate dal DfT.

“Siamo soddisfatti – commenta Barbara Morgante, amministratore delegato di Trenitalia – di avere l'opportunità di misurarci in Gran Bretagna partendo dal servizio City to Coast di Nxet, ideale trampolino di lancio verso il mercato inglese. In parallelo stiamo monitorando le gare che bandisce il ministero dei Trasporti britannico per partecipare ad alcune di esse”.

National Express Group è quotata alla Borsa di Londra (London Stock Exchange) ed è parte del Ftse 250; nel 2015 ha raggiunto un fatturato di 1,9 miliardi di sterline.

© Riproduzione riservata