Impresa & Territori

Dal Politecnico di Torino i Led intelligenti di Xaluxi

innovazione

Dal Politecnico di Torino i Led intelligenti di Xaluxi

Politecnico di Torino (LaPresse)
Politecnico di Torino (LaPresse)

Il settore dell’illuminazione intelligente vale, a livello mondiale, 12,8 miliardi di dollari. Ed una piccola nicchia di questo mercato vuole ricavarsela Xaluxi, una start up torinese nata dalla collaborazione tra il Dipartimento di elettronica e telecomunicazioni del Politecnico di Torino (con i professori Massimo Ruo Roch e Maurizio Martina) e la società Neodelis rappresentata dall’amministratore Flavio Ghirardi e da Saloua Guilloux (socio di maggioranza di Neodelis Francia). Successivamente entra in Xaluxi, con il 30%, anche Giovanni Pascale, con l’obiettivo di garantire alla start up le dimensioni per sostenere la produzione su larga scala.

L’innovazione di Xaluxi è rappresentata dal sistema Xaluxi Ecolumière che, grazie a particolari Led “intelligenti”, garantisce la gestione autonoma ma coordinata della luminosità nei vari ambienti. «La nostra soluzione - spiegano Ghirardi e Ruo Roch - offre uno dei più alti livelli di risparmio energetico sul mercato, con un ritorno dell’investimento in due anni e mezzo, circa 21mila ore, su una vita normale di ogni lampada prodotto che si aggira sulle 50mila ore e 6 anni».

Xaluxi consente, in grandi ambienti, di garantire la luce ideale in ogni parte dello spazio. Perché le lampade si autoregolano a seconda delle necessità, modulando l’intensità della luce emessa. Inoltre non è necessario intervenire sull’impianto elettrico preesistente, né ricorrere a nuovi cablaggi. I corpi luminosi, interamente prodotti in Italia, agiscono in modo autonomo, senza centraline per coordinarli. Perché le lampade si coordinano tra di loro mediante un protocollo ottico. Dunque è possibile utilizzare i prodotti di Xaluxi in grandi uffici, nelle scuole, nelle fabbriche ma anche per l’illuminazione pubblica stradale o sugli autobus e tram. Non a caso tra i clienti della start up figura anche il Gruppo trasporti torinesi oltre a Iren e ad alcuni grandi Comuni.

Ghirardi e Ruo Roch assicurano che, con questi Led, si ottiene un risparmio del 40-50% rispetto ai Led tradizionali e del 70-75% rispetto alle lampade a fluorescenza.

© Riproduzione riservata