Impresa & Territori

Le vetrate avveniristiche di Somec conquistano STX France

made in italy

Le vetrate avveniristiche di Somec conquistano STX France

Un progetto all’avanguardia che prevede la realizzazione di una parete panoramica interamente di vetrata per le cabine passeggeri con vista sull’orizzonte, concepita per trasformare l’esperienza crocieristica completamente, rispetto alle cabine tradizionali con balcone esterno. La vetrata motorizzata è connessa all’elettronica della cabina e può essere comandata dal passeggero tramite touch screen.

È grazie a questa innovazione di prodotto che il Gruppo Somec, azienda di Treviso specializzata nella produzione di involucri vetrati “chiavi in mano” per navi da crociera, ha conquistato una commessa del valore di 40 milioni di euro per il cantiere navale d’Oltralpe STX France - il cui 66,66% è stato appena rilevato da Fincantieri da STX Europe per un prezzo d’acquisto di 79,5 milioni -, per la costruzione delle vetrate di cinque navi da crociera da realizzare nei prossimi cinque anni.

Il gruppo trevigiano, che ha chiuso il 2016 con un fatturato consolidato di 75 milioni, in aumento del 37% rispetto al 2015, e un Ebitda del 13,1%, innova continuamente e investe ogni anno una percentuale a doppia cifra degli utili in ricerca e sviluppo. Negli ultimi quattro anni si è registrato un incremento costante del personale: nel solo 2016 sono state assunte 20 persone, numero che ha portato gli addetti totali a 225 unità. Anche nel 2017 sono previste assunzioni per 20 nuovi profili.

«Dal 2013 (anno in cui fu rilevata, ndr) ad oggi - dichiara il presidente di Somec Oscar Marchetto - l’azienda è diventata un punto di riferimento nel mercato globale delle navi da crociera con rilevanti commesse, già garantite fino al 2022, sia per la fornitura di involucri vetrati che per le soluzioni in acciaio inox per le aree catering».

In Italia il Gruppo Somec è presente con due siti produttivi, entrambi in provincia di Treviso. All’estero filiali commerciali si trovano a Miami, in Florida e in Gran Bretagna, a Southampton, e uffici di rappresentanza sono presenti in Germania, Francia, Finlandia e Giappone. Di pochi giorni fa è l’avvio del nuovo stabilimento produttivo della Oxin, azienda di Codognè (Treviso) da 45 addetti acquisita un anno fa per espandere l’offerta di prodotti specifici per le navi da crociera con una gamma completa di realizzazioni su misura in acciaio inox per le aree catering.

© Riproduzione riservata