Impresa & Territori

Sassari al lavoro per costruire la metropolitana leggera

trasporti

Sassari al lavoro per costruire la metropolitana leggera

La città di Sassari punta sulla metropolitana leggera con un piano da 67 milioni di euro. Il primo passo è stato già compiuto: ossia un accordo tra la regione, l’Arst (l’azienda sarda trasporti, controllata dalla Regione) e il sindaco del centro del nord Sardegna Nicola Sanna. L’accordo impegna i tre enti ad attivarsi per il «prolungamento della linea della metropolitana di superficie». Gli interventi che dovranno essere compiuti prevedono la realizzazione di un tracciato lungo quasi due chilometri, quello che è stato definito il secondo lotto del tracciato “Santa Maria di Pisa-Sant'Orsola” e la costruzione del terzo lotto del tracciato “Sant’Orsola-Li Punti”.

Per il compimento delle opere saranno impiegati - le risorse sono a disposizione - 36 milioni di euro, somme previste dal fondo sviluppo e coesione 2014-2020 e stanziate con delibera del Cipe ad agosto 2016. Non solo, collegato anche il programma che prevede la costruzione del centro rimessa e manutenzione del materiale rotabile, oltre l’adeguamento e il miglioramento della tratta già in esercizio e in questo caso saranno spesi 31,6 milioni di euro previsti con delibera Cipe «del dicembre scorso».

«Le risorse disponibili – fanno sapere dal Comune di Sassari – sono quelle previste nel “Patto per lo sviluppo della Regione Sardegna”, stipulato a fine luglio dello scorso anno tra l’allora presidente del Consiglio Matteo Renzi e il presidente delle Regione Francesco Pigliaru». Per il sindaco di Sassari Nicola Sanna si tratta di «lavori che precedono e accompagnano quelli per la realizzazione di parcheggi filtro all’ingresso della città e che, una volta completati, daranno ai cittadini un’offerta di servizi completa, in grado anche di migliorare la qualità della vita» in una città «fatta di piste ciclabili, di metropolitana di superficie e del miglioramento dei servizi dell’Atp».

L’opera nel suo complesso – come si legge nel protocollo – «ha l’obiettivo di migliorare e ottimizzare il sistema di trasporto collettivo della città di Sassari, realizzando la connessione delle rete metrotranviaria in esercizio e in progetto con le altre modalità di trasporto, favorendo l’accessibilità dei quartieri periferici verso la città».

© Riproduzione riservata