Impresa & Territori

Cantiere Calabria: la ripresa passa da infrastrutture e turismo

le vie dello sviluppo

Cantiere Calabria: la ripresa passa da infrastrutture e turismo

Investimenti, interventi strutturali, adeguamenti, integrazioni, correzioni, previsioni. Cantiere Calabria è una ricognizione sugli esiti delle politiche regionali. Su quello che è stato fatto e sui lavori in corso. Tre giorni di confronti e verifiche con i ministri del governo, per mostrare la crescita e lo sviluppo di una nuova Calabria che vuole essere accessibile e competitiva. Riflettendo su ritardi e criticità.

Dal 14 al 16 settembre, nel centro congressi dell’Università della Calabria di Arcavata, a Rende (Cosenza), il ministro dell’Interno Marco Minniti, delle Politiche Agricole Maurizio Martina, delle Infrastrutture Graziano Delrio, delle Politiche di Coesione Claudio De Vincenti, dello Sport Luca Lotti, misureranno con dati alla mano le azioni del governo regionale.

Con il ministro del Lavoro Giuliano Poletti è prevista un’iniziativa specifica per il 10 e 11 ottobre su welfare e occupazione. Coinvolte in quell’occasione le ministre per la Semplificazione e la Pubblica amministrazione Marianna Madia e dell’Istruzione Valeria Fedeli.

I grandi temi della messa in sicurezza del territorio, dell’agroalimentare, del ciclo dei rifiuti, dell’accessibilità e delle infrastrutture, dei beni culturali e del turismo, delle politiche di coesione, dell’energia, dell’acqua pubblica e della digitalizzazione, ruoteranno intorno a un perno principale: la legalità e il contrasto alle mafie. E su questo in prima linea c’è già il ministro Minniti. «Stiamo lavorando a un protocollo sulla legalità con tutte le prefetture», ha anticipato il presidente della Regione Mario Oliverio. Che ha proseguito elencando i passaggi e le azioni salienti del suo governo: «Sulla ferrovia ionica stiamo investendo 530 milioni di euro. Abbiamo ridotto i rifiuti in discarica da 680 a 540mila tonnellate. La differenziata è passata dal 18 al 34%.

Ci siamo dotati di strumenti innovativi come il piano dei trasporti, abbiamo messo a punto efficaci strategie di intercettazione della domanda turistica che hanno dato evidenti risultati. In breve tempo risolveremo il problema dei collegamenti aerei. È di oggi la notizia che Alitalia riprende a volare su Reggio Calabria, come Blu Panorama, e presto sarà risolto anche il problema dell’aeroporto di Crotone». Una questione sensibile quando si parla di accessibilità.

Coinvolti nella tre giorni i rappresentanti del mondo istituzionale (anche i sottosegretari Antonio Gentile, allo Sviluppo economico, e Dorina Bianchi ai Beni e attività culturali), di quello accademico, dell’impresa, dell’associazionismo, del sindacato, delle professioni. Parteciperanno tra gli altri il rettore dell’Unical Gino Crisci, il presidente di Anas Vittorio Armani, Maurizio Gentile ad di Rfi, Chicco Testa di Sorgenia, Mauro Marani di Enea, Elio Catania e Natale Mazzuca di Unindustria.

© Riproduzione riservata