Impresa & Territori

1/8 Aziende padovane a caccia di ingegneri elettronici

    AAA: competenze cercansi per Industria 4.0

    Dall'utilizzo di software alla digitalizzazione dei processi; dall'uso degli apparecchi tecnologici più moderni alla capacità di adattarsi ai nuovi processi aziendali: ecco le competenze che oggi le aziende italiane cercano per la sfida di Industria 4.0. In un'Italia dove la disoccupazione giovanile è al terzo posto in Europa, un'azienda su quattro fatica a trovare le figure professionali che cerca. Del resto, secondo l'Istat, rispetto all'insieme dell'Unione europea, la percentuale delle forze lavoro con competenze digitali elevate in Italia è inferiore (il 23% contro il 32%). E tra i cinque maggiori Paesi europei, il nostro mostra il più basso livello di diffusione delle competenze digitali. Ecco le storie di un paradosso

    (Marka)
    (Marka)

    1/8 Aziende padovane a caccia di ingegneri elettronici

    «Trovassi un paio di ingegneri specializzati nell'elettronica analogica e nelle telecomunicazioni li assumerei immediatamente, invece sembra che nessuno voglia occuparsi di misurazioni». Pierluigi Egidi è il titolare di Seneca, azienda padovana che si occupa di automazione industriale, 58 dipendenti e 11 milioni di ricavi. L'azienda produce strumenti elettronici, in una offerta integrale di soluzioni di automazione. Gli ingegneri elettronici non mancano, ma sono tutti specializzati nel digitale o nell'informatica. «L'analogico non attrae e le università non sfornano queste figure», lamenta Egidi. L'allarme di Egidi fotografa una realtà comune a molte aziende venete. Solo nel Padovano in 28 casi su 100 le aziende denunciano difficoltà nel reperire i profili desiderati, non solo per lo scollamento scuola-lavoro. (Katy Mandurino)

    © Riproduzione riservata