Impresa & Territori

Locomotive Siemens per InRail

TRASPORTI

Locomotive Siemens per InRail

Fari puntati sul trasporto merci su rotaia. Siemens Italia e l’impresa ferroviaria privata InRail hanno firmato un contratto, dal valore superiore a 10 milioni di euro, per la fornitura di tre locomotori Siemens Vectron che circoleranno sul territorio nazionale a partire dal 2018. Il contratto comprende una Siemens Vectron DC - in grado di operare sulla rete elettrificata italiana -, una Vectron MS - la prima versione multi-sistema acquistata da un operatore italiano e in grado di operare sulle reti elettrificate italiana, austriaca e tedesca - e una Vectron DC con Diesel Power Module (DPM). La consegna delle prime due locomotive è prevista entro gennaio 2018, mentre la Vectron DC sarà consegnata entro ottobre 2018.

InRail è un’impresa ferroviaria privata operativa dal 2009 e attiva oggi su tutto il territorio italiano. La società fornisce servizi di trasporto per tutti i tipi di merci, come materie prime, rottami ferrosi, prodotti siderurgici, prodotti chimici, cereali, legname, auto e merci RID sia gas sia liquidi. Inoltre, InRail è l’unica impresa ferroviaria privata italiana autorizzata al transito attraverso il valico di frontiera sloveno di Nova Gorica. Con sede legale a Genova e sedi operative a Udine e Nova Gorica, InRail si avvale oggi di un organico di 130 dipendenti. InRail ha l’obiettivo di rafforzare le connessioni con l’estero, in particolare con l’Austria e la Slovenia. «Questo ordine - spiega Guido Porta, presidente e Ceo di InRail - porta a 14 il numero di locomotori elettrici utilizzati da InRail e risponde alla scelta di diversificare il materiale rotabile in base ai diversi contesti operativi in cui l’impresa opera in ambito nazionale e internazionale». Presentata come prototipo nel 2010 in occasione della fiera di settore Innotrans a Berlino, la locomotiva Siemens Vectron – nelle sue molteplici versioni disponibili – conta a oggi oltre 600 unità vendute in Europa. In Italia, il numero di sistemi Vectron circolanti sulla rete nazionale è in costante crescita e, anche per questa ragione, Siemens ha deciso di allestire nel nostro Paese un vero e proprio network di depositi per la manutenzione dei locomotori dislocati nelle aree più strategiche per il trasporto merci. Oltre al polo di Novara il cui uso è esclusivo, ci sono centri ad Asti, Bologna, Udine e Nola. In funzione delle richieste degli operatori, Siemens opera anche a Milano, Verona e Genova.

Novità anche nel trasporto passeggeri, in particolare nei treni regionali. Ferrovie Nord Milano (Fnm) ha lanciato ufficialmente la gara per la fornitura di treni a media capacità per il servizio ferroviario regionale. La quantità minima garantita per il primo lotto è di 31 convogli, destinati alle linee a media frequentazione (200 posti a sedere), per un importo stimato di 217 milioni di euro. Si tratta della prima delle tre gare che Ferrovie Nord stanno predisponendo per l’acquisto di 161 nuovi treni (con finanziamento massimo di 1,6 miliardi di euro) in attuazione di quanto previsto dalla delibera della Giunta regionale della Lombardia dello scorso 24 luglio. Le forniture dovranno concludersi entro il 2025. Nelle prossime settimane saranno avviate anche le altre due gare per i treni ad alta capacità e diesel.

© Riproduzione riservata