Impresa & Territori

Grandi navi a Venezia: la decisione del Comitatone piace alle compagnie

crociere

Grandi navi a Venezia: la decisione del Comitatone piace alle compagnie

Il giorno dopo il Comitatone per la salvaguardia di Venezia che ha interrotto uno stallo durato oltre cinque anni, arriva la promozione da parte degli operatori sulle decisioni prese per spostare le grandi navi da San Marco.
Clia, l’Associazione internazionale dell’Industria crocieristica, che appena due mesi fa era scesa in campo con studi e simulazioni di navigabilità messe a disposizione delle autorità per rendere più agevole una scelta, fa sapere di «reputare positiva la decisione assunta ieri, poiché incontra il duplice obiettivo dell’industria del settore: la protezione a lungo termine del patrimonio rappresentato da Venezia e un futuro prospero per l’economia della città e di tutto l’Adriatico che è legata alla crocieristica».

In particolare, spiega un comunicato dell’associazione, «siamo soddisfatti che le autorità abbiano confermato la fiducia che da tempo riponiamo nella percorribilità del Canale Vittorio Emanuele, così che si potrà consentire l’accesso alle navi più grandi evitando l’entrata dal Bacino di San Marco, come anche nella soluzione di Marghera in tempi più estesi. Siamo consapevoli che i prossimi cruciali passi dovranno essere sciolti prima della finalizzazione conclusiva del piano. Facciamo appello alle autorità per essere sicuri che ciò avvenga in modo meticoloso e il più velocemente possibile. Come sempre, Clia e le compagnie associate saranno attivamente impegnate per assicurare che le crociere possano continuare ad entrare in sicurezza nella Laguna di Venezia e a operare in tutto il Mare Adriatico».


© Riproduzione riservata