Impresa & Territori

Al via i lavori del Maximall Pompeii, centro commerciale da 150 milioni

Il progetto sarà presentato al Mapic di Cannes

Al via i lavori del Maximall Pompeii, centro commerciale da 150 milioni

Il rendering del Maximall Pompeii
Il rendering del Maximall Pompeii

Un investimento da 150milioni per la realizzazione di un mega centro commerciale polifunzionale che si sviluppa su un’area di 200mila metri quadrati, nella quale sorgerà anche un hotel quattro stelle con 120 camere doppie, un cinema di 3mila metri quadrati con otto sale proiezione, 24 ristoranti distribuiti su 4mila metri quadrati.
Sono i numeri del Maximall Pompeii, lo shopping center che tra due anni aprirà i battenti a 500 metri dagli scavi di Pompei e che, dal 15 al 17 novembre, sarà presentato al Mapic di Cannes, salone internazionale del mercato immobiliare. L’insediamento nell’ex area indistriale di via Plinio, sul territorio del Comune di Torre Annunziata al confine con Pompei, sarà opera di IrgenRE Group, società che si occupa di sviluppo e gestione immobiliare per il settore commerciale della famiglia Negri.

Dalla piazza anfiteatro al parco
Numeri davvero degni di nota quelli della struttura che sorgerà tra il Vesuvio e il golfo di Napoli: una piazza-anfiteatro per eventi di 5.500 metri quadrati, una piazza multimediale di 2mila metri quadrati, con un parcheggio nel quale potranno trovare posto 4mila auto, un’area di 27mila metri quadrati di verde pubblico con 15mila metri quadrati di parco ma anche una fontana danzante all’interno della Piazza Food le cui dimensioni si estenderanno per circa 110 metri larghezza e circa 75 di lunghezza, richiamando il design di piazza del Plebiscito. Sulla copertura del centro prenderà vita un vero e proprio parco urbano, sul quale sarà possibile fare jogging e godersi momenti di relax.

Obiettivo: 350 milionid fatturato
Il Maximall Pompeii, la cui prima pietra è stata posta a ottobre scorso, si svilupperà su due livelli, che ospiteranno oltre 200 negozi con griffe internazionali e nazionali, il tutto abbinato alla grande tradizione della sartoria campana.

Tra gli elementi di novità, l’area food che darà vita a un nuovo concept in grado di offrire ai consumatori l’opportunità di una piacevole pausa dopo lo shopping nonché di pranzare o prendere un aperitivo dopo il lavoro. «La scelta del sito – spiega Paolo Negri, ad di IrgenRE Group - è stata confortata dallo studio che abbiamo commissionato a Caci che riconosce all’intervento Maximall Pompeii la possibilità di realizzare numeri entusiasmanti, ovvero circa 12milioni di visitatori già dal primo anno e oltre 350milioni di fatturato». Con 1.500 posti di lavoro creati.

© Riproduzione riservata