Impresa & Territori

Leonardo, nuova unità di coordinamento commerciale

Al Dubai Airshow

Leonardo, nuova unità di coordinamento commerciale

(Ansa)
(Ansa)

Leonardo lancia dal Golfo la nuova strategia commerciale con l'obiettivo di superare la frammentazione esistente e di modificare l'approccio al cliente, mettendolo al centro del business. Un cambio di passo radicale che avrà il suo “motore” nella nuova unità di coordinamento commerciale guidata da Lorenzo Mariani. Il manager, ex numero uno della divisione Elettronica per la difesa, nel corso del Dubai Airshow ha illustrato la filosofia alla base di questa trasformazione, fortemente voluta dal nuovo ad, Alessandro Profumo. «L'ultima volta che siamo stati qui - esordisce Mariani in conferenza stampa - non eravamo una “one company” ma un conglomerato. Oggi siamo un solo gruppo e questo ci consentirà di avere un'unica voce con i diversi clienti».

La creazione di questa nuova figura servirà, spiega il manager, non solo ad accelerare lo sviluppo sul mercato e a garantire un coordinamento tra l'Italia (dove insistono 30mila dei 47mila dipendenti del gruppo) e il resto del mondo, ma anche, e soprattutto, a spingere sul “customer support”, mettendo a disposizione dei clienti processi e organizzazione più efficaci. “Noi - prosegue Mariani rafforzeremo gli uffici esistenti, ne apriremo di nuovi dal 2018 e creeeremo degli hub logistici dove ci saranno possibili opportunità per il gruppo”.

Per sostenere il cambio di approccio, la nuova rete internazionale è stata quindi organizzata, al di fuori dei 4 mercati domestici, attorno a 6 regioni (Europa&Africa, America Latina, Medioriente, Asia eFar East, Oceania, Usa&Canada) e due paesi prioritari (Russia e Cina). Il nuovo modello servirà dunque a centralizzare il supporto e il servizio al cliente, prima distribuito sulle singole divisioni, con l'intento di migliorare il gradimento in tutte le aree in cui il gruppo è presente. E la regione del Golfo rappresenta un buon esempio su cui testare il diverso assetto. “Qui - spiega Mariani - abbiamo uffici in diversi Stati, ma serve un approccio unico che farà capo al chief commercial officer”.

E ieri, dalla rassegna aerospaziale, Leonardo ha annunciato l'avvio di una collaborazione con la società Mvp Tech di Dubai per fornire soluzioni integrate di cyber security negli Emirati Arabi Uniti.

Le due società offrirano a organizzazioni governative e aziende servizi di sicurezza informatica personalizzati tra cui intelligence, gestione dei rischi, analisi, progettazione, sviluppo e certificazione dei sistemi. Il gruppo ha poi annunciato anche la prima consegna del Falco Evo, una versione evoluta del sistema a pilotaggio remoto dell'omonima famiglia, per sorveglianza e acquisizione di informazioni a un paese del Medio Oriente.

© Riproduzione riservata