Impresa & Territori

Rfi continua la staffetta generazionale: arrivano 900 assunzioni

occupazione

Rfi continua la staffetta generazionale: arrivano 900 assunzioni

(Imagoeconomica)
(Imagoeconomica)

Il ricambio generazionale delle Ferrovie dello stato continua. Dopo le mille assunzioni che sono arrivate lo scorso febbraio, ieri Rfi e i sindacati hanno firmato due accordi con cui sono state sbloccate 900 assunzioni. Di queste 700 riguardano la manutenzione infrastrutture e 200 la circolazione ferroviaria, quindi la figura del capo stazione.

Salvatore Pellecchia, segretario nazionale della Fit-Cisl, ricorda quanto le assunzioni della mobilità ferroviaria stiano viaggiando sul binario della condivisione con il sindacato. «In ambito di mobilità ferroviaria, ricordo le 700 assunzioni in Rfi nel 2015, le 360 in Fs nel 2016 e le oltre mille che abbiamo sbloccato con l'accordo dello scorso 6 febbraio, che garantiva un ricambio generazionale in Fs pagato interamente dai lavoratori attraverso il fondo bilaterale. In appena tre anni, dunque, il solo gruppo Fs ha creato circa tremila posti di lavoro grazie all’impegno del sindacato». Dalla Filt Cgil spiegano che «questa intesa arriva dopo tanti anni di assenza totale di accordi e dopo una vasta revisione del reticolo degli impianti, dovuto alla massiccia introduzione di tecnologia. Nei processi di manutenzione l’intesa è ancora parziale ed il resto del confronto verrà concluso entro il mese di dicembre».

© Riproduzione riservata