Impresa & Territori

Dossier Fossil punta sul mix tra design e tecnologia

    Dossier | N. 48 articoliRapporto Orologi

    Fossil punta sul mix tra design e tecnologia

    Q Neely.  Il modello ibrido ha una cassa di 36 millimetri: la più piccola mai realizzata per gli smartwatch ibridi Fossiled è in grado di monitorare le attività (passi, calorie, distanza) e il sonno
    Q Neely. Il modello ibrido ha una cassa di 36 millimetri: la più piccola mai realizzata per gli smartwatch ibridi Fossiled è in grado di monitorare le attività (passi, calorie, distanza) e il sonno

    In un mondo a sempre maggiore tasso di connettività, la tecnologia non è l’unico metro per valutare l’acquisto di uno smartphone. Soprattutto se il prodotto è pensato per incontrare le esigenze della clientela femminile, attenta alla funzionalità ma soprattutto ai trend. Proprio in quest’ottica, Fossil ha da poco lanciato sul mercato gli smartwatch ibridi più piccoli creati fino a questo momento dall’azienda: Q Neely e Q Jacqueline, ibridi che “modernizzano” un design classico proprio aggiungendo all’orologio le funzioni hi-tech.

    «Tecnologia, innovazione e design si uniscono per soddisfare il desiderio dei nostri clienti di avere uno smartwatch che sia elegante, comodo e senza tempo come un orologio analogico classico - ha detto Steve Evans, executive vice president del Gruppo Fossil -. Crediamo che gli smartwatch ibridi siano il futuro degli orologi di tendenza».

    Sul piano estetico, i modelli QNeely e Q Jacqueline hanno una cassa da 36 mm, la più piccola mai realizzata per gli smartwatch ibridi dell’azienda americana, sono caratterizzati da un design sobrio, in linea con l’attitudine di Fossil, affezionata a uno stile timeless, e permettono al cliente di personalizzare l’orologio grazie al cinturino - in pelle, acciaio inossidabile oppure in silicone - intercambiabile.

    Sul piano della funzionalità, la batteria degli orologi dura fino a sei mesi senza necessità di ricarica e, grazie alla connettività intelligente, gli utenti possono ricevere sul proprio smartwatch notifiche - all’insegna della discrezione - attivare la fotocamera del proprio telefono, gestire file musicali, monitorare i ritmi del sonno e calcolare i consumi calorici.

    In concomitanza con il lancio di questi modelli, compatibili con i sistemi operativi iOS e Android, Fossil ha rilasciato una versione aggiornata e migliorata dell’app, pensata per una fruibilità intuitiva e arricchita di alcune funzioni, tra cui quella che permette di stimare la durata di un percorso.

    © Riproduzione riservata