Impresa & Territori

Dossier «Il nostro design fuori dagli schemi»

    Dossier | N. 48 articoliRapporto Orologi

    «Il nostro design fuori dagli schemi»

    Octo Roma in una versione in acciaio e oro rosa, prezzo: 6.950 euro.
    Octo Roma in una versione in acciaio e oro rosa, prezzo: 6.950 euro.

    Doppio premio per Bulgari al recente Grand prix d’horlogérie de Genève: quello per l’orologio maschile, conferito all’Octo Finissimo automatico, e un ulteriore premio per l'Octo Finissimo tourbillon skeleton, versione scheletrata dell’orologio con cui questa linea di ultrapiatti ha esordito, nel 2014. Dunque un riconoscimento importante per il lavoro fatto dal brand negli ultimi 5 anni e per la collezione Octo, che oggi rappresenta la firma dell’orologeria maschile di Bulgari, con un ampio assortimento che ne esprime i diversi caratteri.

    «È giusto parlare di caratteri e non di tipologie specifiche - sottolinea Fabrizio Buonamassa, responsabile del Bulgari Watch design center a Neuchâtel – perché lo stile di Bulgari è bellezza e funzionalità insieme; ciò che cerchiamo nei nostri orologi non rientra in categorie specifiche (l’orologio sportivo, l’orologio elegante e così via) ma esprime, per così dire, una funzionalità estetica. Quando abbiamo intrapreso il percorso dell’ultrapiatto, per esempio, circa 5 anni fa, lo abbiamo pensato assolutamente al di fuori dagli schemi comuni, come è tipico di Bulgari; per questo abbiamo scommesso sulla cassa Octo, per sua natura scultorea e tridimensionale, ripensandola completamente. Poter contare su una realtà manifatturiera integrata ci ha permesso di lavorare in totale sinergia con i reparti tecnici e di definire le complicazioni da esplorare, e così è nato Octo Finissimo tourbillon, seguito dal Ripetizione minuti e, quest’anno, dall’Automatico. Tre record di sottigliezza che rendono questi orologi molto interessanti per un vero connaisseur di orologeria, che ne apprezza la tecnica ma che si lascia conquistare da un’estetica fuori dal comune».

    «Aggiungo che nell’estetica di Octo Finissimo automatico e Ripetizione minuti giocano un ruolo fondamentale non solo il design e i volumi, ma anche il materiale utilizzato - prosegue Buonamassa -: non un metallo classico, come ci si aspetterebbe in un orologio complicato, bensì il tecnologico titanio, per di più proposto in un’inedita finitura completamente mat. Credo di poter affermare che in questa interpretazione in chiave elegante del titanio possiamo ritrovare lo stesso spirito che ha alimentato la storia del Tubogas, sorprendente trasformazione di un oggetto di uso comune in un’icona della gioielleria».

    In dettaglio, Octo Finissimo automatico ha una cassa di 40 millimetri e di 5,15 millimetri di spessore totale, mentre il suo movimento calibro BVL 138, dotato di micro-rotore in platino, misura solo 2,23 millimetri. È realizzato in titanio anche il quadrante, con le due cifre arabe al 12 e al 6 che rappresentano un codice stilistico tipicamente Bulgari, gli indici delle ore di forma allungata e i piccoli secondi visualizzati tra le ore 6 e le ore 9. Leggerissimo, Octo Finissimo automatico è disponibile con cinturino in pelle e in una versione con bracciale in titanio, ad un prezzo che lo rende decisamente più accessibile rispetto ai modelli che lo hanno preceduto (12.500 euro per la versione con cinturino in pelle, 13.500 per quella con bracciale in titanio): un motivo in più per decretarne il successo, scritto, oltre che nel premio del Grand prix d’horlogérie de Genève, nel sold out raggiunto sui mercati mondiali.

    Oltre a Finissimo, la grande famiglia Octo annovera modelli diversi, e, quindi, per concludere il discorso iniziale, diversi caratteri. È ancora Fabrizio Buonamassa a raccontarceli. «Partirei dal modello che deriva direttamente da quello che noi chiamiamo Octo Original, con la sua cassa architettonica e complessa che conta ben 110 sfaccettature - racconta -: l’allestimento che meglio lo rappresenta, al momento, è l’Ultranero, con trattamento Dlc della cassa, che esprime bene il carattere tecnico e sportivo di Octo. Octo Roma, infine, è un Octo ridisegnato nell’ottica di offrire un orologio da indossare in modo semplice ogni giorno, i cui angoli smussati ne raccontano un po’ il carattere. Il resto lo vedremo tra qualche mese, a Baselworld 2018».

    © Riproduzione riservata