Impresa & Territori

Dossier Il secret watch di Gucci strizza l’occhio ai giovani

    Dossier | N. 48 articoliRapporto Orologi

    Il secret watch di Gucci strizza l’occhio ai giovani

    Orologio-gioiello. Il secret watch Le marché des merveilles ha cassa girevole a testa di felino in oro giallo 18 carati intagliato, quadrante in madreperla , cinturino in lucertola (prezzo: 10mila euro)
    Orologio-gioiello. Il secret watch Le marché des merveilles ha cassa girevole a testa di felino in oro giallo 18 carati intagliato, quadrante in madreperla , cinturino in lucertola (prezzo: 10mila euro)

    Nel segmento degli orologi firmati da fashion brand il caso di Gucci vanta la storia più longeva: era il 1972 quando la manifattura svizzera di Severin Montres iniziò a produrre su licenza i primi orologi del marchio fiorentino a La Chaux-de-Fonds. Nel 1997, poi, Gucci rilevò Severin Montres per 150 milioni di dollari di allora, lanciando insieme la collezione G-watch con l’iconica G. Dopo l’acquisizione di Gucci da parte dell’allora Ppr, oggi Kering, nel 1999 l’orologeria è seguita in house, anche grazie al contributo del know-how di Sowind Group, già produttore di Girard-Perregaux e JeanRichard, inglobato in Kering nel 2012.

    La rivoluzione di Alessandro Michele, direttore creativo del marchio dal 2015, è approdata anche nella divisione orologi e gioielli, che dall’ottobre dello scorso anno è seguita dal nuovo ceo Piero Braga. Chiari richiami all’estetica di Michele sono le api nella collezione G-Timeless, presenti sul fondello e che fanno anche da indici, i lavori dell’artista Trouble Andrew, che Michele invitò a collaborare alla collezione Autunno Inverno 2016-17, le teste di tigre e il serpente corallo (e ancora l’ape) ricamati sul quadrante della collezione Le Marché des merveilles.

    Quest’ultima collezione è stata arricchita l’estate scorsa da due modelli di secret watch con teste di felino rotanti in resina con cinturino in nylon o in argento, modelli che più di recente sono diventati preziosi nella versione con cassa da 22 mm, bracciale in lucertola nera e la stessa testa felina in versione argento dorato, con occhi di diamanti e che ruotando rivela il quadrante di madreperla. Anche se con un prezzo di 10mila euro, l’orologio-gioiello punta ai millennial, la generazione che sta spingendo fortemente i ricavi del marchio principe del gruppo Kering: anche i primi nove mesi 2017, infatti, hanno segnato un aumento del fatturato del 45,5% a 4,4 miliardi di euro, cifra superiore a tutte le vendite 2016 di Gucci. Lo stesso Braga in un’intervista al magazine Europa Star aveva notato: «Alessandro Michele ha decisamente abbassato l’età media dei nostri clienti con un design molto giovane».

    © Riproduzione riservata