Impresa & Territori

Dossier Per Longines 185 anni di stile

    Dossier | N. 48 articoliRapporto Orologi

    Per Longines 185 anni di stile

    Da sinistra: il Longines Record da uomo, con cassa di 40 mm, dotato di movimento automatico certificato Cosc (2.040 euro) e il Record da donna (30 mm) in acciaio e diamanti, con quadrante in madreperla (4.370 euro)
    Da sinistra: il Longines Record da uomo, con cassa di 40 mm, dotato di movimento automatico certificato Cosc (2.040 euro) e il Record da donna (30 mm) in acciaio e diamanti, con quadrante in madreperla (4.370 euro)

    Si appena tenuta, a Pechino, la grande festa per il 185esimo anniversario di Longines, un evento che non ha mancato di offrire interessanti iniziative di approfondimento, nell’ottica di celebrare il passato, ma di gettare anche uno sguardo sugli sviluppi futuri della marca, saldamente posizionata al secondo posto per volumi di vendite tra i brand del Gruppo Swatch. Nel corso del gala stato presentato il libro Longines through time alla presenza dell’autrice, Stphanie Lachat, International brand heritage manager di Longines: un’interessante retrospettiva dellevoluzione del brand dalla sua fondazione, nel 1832, fino ad oggi. Ospite della serata la nuova brand ambassador cinese, l’attrice Zhao Liying, entrata dunque ufficialmente nella famiglia degli ambasciatori della marca, che include, tra gli altri, Kate Winslet, Simon Baker e Aishwarya Rai.

    Evento centrale della festa Longines di Pechino stata poi, il 18 e 19 novembre, un’importante esposizione all’interno dell’Imperial ancestral temple (Taimiao), che ha permesso ai visitatori un affascinante viaggio nel passato del brand e nel ricco patrimonio storico custodito presso il Museo Longines di Saint-Imier: orologi da tasca e da polso, strumenti di cronometraggio che hanno costruito la grande reputazione della marca nell’ambito sportivo; ed ancora, foto d’archivio, immagini pubblicitarie, filmati e cos via.

    A dare risalto all’attualit della marca stato, infine, il lancio ufficiale della collezione Record, che era stata annunciata a Baselworld 2017, e che nel corso di questo evento ha avuto il suo lancio ufficiale. Una collezione che, per dirla con le parole del presidente Walter von Knel, combina alla perfezione tre valori cari a Longines: tradizione, eleganza e performance; inoltre, i nuovi modelli Record non sono soltanto un’espressione della competenza orologiera del brand, ma ne rappresentano anche la firma classica. Relativamente alla scelta di Pechino per questo evento, il presidente ha dichiarato: la Grande Cina rappresenta un mercato importante per Longines, che sta crescendo velocemente e ho motivo di ritenere che questa tendenza continuer anche in futuro: un brand conosciuto ed apprezzato per il suo tocco classico e i cinesi amano la nostra tradizione.

    Oltre che per ragioni stilistiche, la collezione scelta da Longines per festeggiare il 185esimo anniversario si rivolge con contenuti innovativi ai veri appassionati di orologeria. Tutti i modelli, infatti, sono dotati di movimenti meccanici a carica automatica con spirale in silicio monocristallino: una “prima” che colloca il brand tra i protagonisti pi all’avanguardia dell’orologeria, pur con una collezione che mantiene una fascia di prezzo che varia da poco meno di 2.000 euro a poco pi di 4.000. Un altro contenuto tecnico interessante in parte legato all’uso della spirale in silicio. Questo materiale, infatti, si distingue, oltre che per le sue caratteristiche di leggerezza e resistenza, per la sua insensibilit alle variazioni di temperatura, ai campi magnetici e alla pressione atmosferica; oltre ad assicurare una maggiore durata nel tempo, consente quindi di aumentare, all’interno di un movimento orologiero, la regolarit di marcia, e quindi, in definitiva, la precisione. Importante anche la certificazione cronometrica del Cosc, l’ente ufficiale svizzero di controllo sulla cronometria, per tutti i modelli della collezione. Conseguentemente, tutti i modelli Record possono riportare sul quadrante la dicitura chronometer. ancora Walter von Knel, presidente dal 1988, a sottolineare quanto sia importante, nella realizzazione di una simile politica industriale, poter contare sull’appartenenza al primo gruppo orologiero svizzero, con tutto ci che questo comporta in tema di know-how. Siamo molto fortunati a far parte di Swatch Group dal 1983, perch da allora possiamo beneficiare della forza di tutti i suoi membri - dice -. Come noto, Eta responsabile dello sviluppo di tutti i calibri del gruppo e quest’anno abbiamo potuto sviluppare insieme due grandi movimenti: un movimento al quarzo ultrapreciso, che abbiamo utilizzato nella nuova collezione Conquest V.H.P., e i due movimenti meccanici certificati dal Cosc, che abbiamo invece adottato nella nuova collezione Record.

    La gamma dei modelli disponibili – tutti in acciaio - prevede quattro misure di cassa (26, 30, 38,5 e 40 mm) e si rivolge quindi sia al pubblico femminile che a quello maschile. Le differenze tra le due linee riguardano soprattutto i quadranti, proposti comunque in diverse varianti, dal bianco opaco al nero, al classico argent e al blu; nella famiglia dei Record da donna si aggiungono il quadrante in madreperla e, soprattutto, le versioni con diamanti dell’orologio. Altra scelta possibile quella tra il cinturino in pelle e il bracciale in acciaio.

    Tutti i modelli presentano le funzioni di ore, minuti, secondi e data; tutti, inoltre, sono dotati di doppio vetro zaffiro e sono impermeabili fino a tre atmosfere di pressione.

    Una collezione, insomma, che unisce alle sue caratteristiche tecniche ed estetiche una particolare capacit di raggiungere diverse fasce di pubblico e diversi mercati, come sempre stato nella filosofia di Longines.

    © Riproduzione riservata