Impresa & Territori

1/5 Acquedotti / Quali i più contaminati da Pfas

    Pfas / Acquedotti

    Dove sono quelli contaminati, il disinquinamento

    1/5 Acquedotti / Quali i più contaminati da Pfas

    Gli acquedotti veneti più contaminati erano quelli della bassa tra San Bonifacio e Badia Polesine, tra il Canal Bianco e le colline beriche ed euganee: al centro della zona c'è Cologna Veneta. Per concentrazione spiccavano le acque potabili di Lonigo, Cologna, Pojana, Montagnana, Albaredo, Minerbe, Noventa Vicentina,Bonavigo, Legnago e Terrazzo, con più di 1.000 nanogrammi di Pfoa per litro d'acqua potabile. Percentuali importanti di Pfas a Sarego e Agugliaro ma anche nella zona di Trissino, Montecchio, Arzignano.
    VAI AL DOSSIER PFAS

    © Riproduzione riservata