Impresa & Territori

1/4 Inquinamento / Veneto, Piemonte, Lombardia, Toscana

    Pfas / Inquinamento

    In quali aree del Paese è più alta la presenza di Pfas

    1/4 Inquinamento / Veneto, Piemonte, Lombardia, Toscana

    In Italia la maggiore contaminazione da Pfas si riscontra soprattutto nelle zone di produzione e di utilizzo di Pfas, a cominciare dal Veneto centrale. La presenza più vasta e diffusa è a partire dalla provincia di Vicenza dove si trova lo stabilimento Miteni, principale produttore europeo, e i grandi poli industriali di utilizzo: l'area vicentina delle lane e l'area vicentina della concia dei pellami. Quantità rilevanti ma meno diffuse nell'ambiente sono state riscontrate nella zona di Spinetta Marengo (Alessandria) dove uno stabilimento fabbrica prodotti fluorurati e antiaderenti, nella zona industriale lombarda fra i bacini dei fiumi Lambro e Olona, in Toscana nella zona conciaria di Santa Croce sull'Arno (Pisa) e nell'area tessile di Prato. Con ogni probabilità presenze rilevabili di Pfas si trovano anche nel polo conciario campano di Solofra e nel bacino del fiume Sarno ma non vi sono ancora state condotte campagne di analisi.
    VAI AL DOSSIER PFAS

    © Riproduzione riservata