Impresa & Territori

2/2 Piemonte / Il caso degli Pfas di Alessandria

    Pfas / Piemonte

    Il caso di Spinetta Marengo

    Montecatini, anni 40
    Montecatini, anni 40

    2/2 Piemonte / Il caso degli Pfas di Alessandria

    Uno dei punti a maggiore presenza di Pfas è lo stabilimento Solvay Solexys di Spinetta Marengo, in provincia di Alessandria, creato dalla Montecatini e poi gestito dalla Montedison, dove si producono composti fluorurati antiaderenti come il politetrafluoroetilene reso celebre dal marchio Teflon della DuPont e dal marchio Algoflon della Montedison. Alimentato a lungo con le materie prime fluorurate della Miteni vicentina, allo scarico nel fiume Bormida di Spigno risulta una concentrazione sensibile di Pfas, i quali subiscono subito una forte diluizione per la ricchezza d'acqua della Bormida e un'immediata successiva diluizione fortissima per la confluenza con le acque abbondanti del più grande fiume Tanaro; una terza forte diluzione è pochi chilometri dopo per la confluenza del Tanaro nel Po. Gli Pfas non si disperdono nell'ambiente circostante e hanno una rapida diluzione che ne riduce moltissimo la minaccia.
    VAI AL DOSSIER PFAS

    © Riproduzione riservata