Impresa & Territori

La napoletana Tecno assume 120 persone. Ecco tutti i profili cercati

servizi energetici

La napoletana Tecno assume 120 persone. Ecco tutti i profili cercati

Palazzo Ischitella, quartier generale di Tecno
Palazzo Ischitella, quartier generale di Tecno

Capodanno ha un feeling speciale con la città di Napoli. E, ai piedi del Vesuvio, porta spesso buone notizie. Quello del 2018, per esempio, arriva con prospettive occupazionali per 120 figure professionali, con competenze che spazino dal digitale alla finanza. Merito di «Talents», il programma con cui Tecno, gruppo partenopeo specializzato nei servizi alle imprese per il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale con un portafoglio clienti che comprende, tra gli altri, Cartiere Burgo, Italcementi, Fincantieri e Pavimental, punta a raddoppiare il proprio organico, oggi a quota 100 dipendenti, nei prossimi due anni.

L’azienda fondata nel 1999 da Giovanni Lombardi che chiuderà il bilancio 2017 con un fatturato di 17 milioni, in crescita del 20% sull’anno precedente si è messa infatti a caccia di ingegneri, professionisti del settore digitale con profili sempre più specializzati, sviluppatori, programmatori, Hr ed esperti in fiscalità internazionale (soprattutto country manager) per gestire i servizi di consulenza all’estero.

I candidati dovranno avere un background eterogeneo e un profilo qualificato: a loro sarà proposto un percorso trasversale e ricco di momenti di formazione, sia interna che esterna all’azienda entrata a dicembre scorsa nella lounge di Deloitte dedicata ad alcune tra le migliori aziende italiane di Elite, il programma internazionale nato in Borsa Italiana nel 2012 in collaborazione con Confindustria. Tecno ha il suo quartier generale a Napoli, alla Riviera di Chiaia in Palazzo Ischitella, e sedi a Milano, Bologna, Berlino e Parigi, conta oltre 2.500 aziende clienti in tutti i settori industriali. «Valorizzare i talenti laureati nelle università italiane - spiega il patron Lombardi - è imprescindibile per chi vuol fare impresa mirando a una crescita costante. Nel nostro gruppo trovano facile collocazione giovani brillanti provenienti dai migliori atenei italiani. Siamo un player di livello europeo anche e soprattutto grazie ai nostri giovani grandi talenti».

I profili nel mirino
Tutte i candidati dovranno avere un’ottima conoscenza dell’inglese e del mercato di riferimento. Per l’area organizzazione Tecno cerca due controller che abbiano esperienza in pmi con proiezione internazionale, sei country manager per Spagna, Germania, Francia, Croazia, Serbia e Romania, quattro project manager (due di prodotto e due di progetto) e un direttore risorse umane. Per il team tecnico l’obiettivo è accaparrarsi 40 ingegneri tra meccanici, energetici e ambientali, quattro esperti di tassazione internazionale e recupero Iva, 15 sviluppatori e programmatori. Per l’area marketing nel mirino di Lombardi ci sono un direttore Europa, un responsabile per l’Italia, tre esperti in social media per il mercato nazionale, cinque esperti in social media per i mercati esteri (è preferenziale la conoscenza di cinese, tedesco, francese, spagnolo e rumeno) e un responsabile marketing digitale. In ultimo, per l’area commerciale, si cercano 18 profili per il mercato italiano, tre ciascuno per Francia, Polonia, Romania, Germania e Spagna, cinque per i Balcani.

Le strategie per ricerca e sviluppo
La mission di Tecno, secondo Lombardi, «è essere partner dei clienti in tutte le strategie e le azioni per la sostenibilità grazie a soluzioni tecnologiche avanzate, frutto di brevetti interni, che garantiscono risparmi sui consumi energetici e ottimizzazione delle risorse».

“Il costante investimento del 6% del fatturato è garanzia di crescita in chiave di sostenibilità e competitività”

Giovanni Lombardi, fondatore del gruppo Tecno 

Le leve competitive del gruppo partenopeo, secondo il fondatore, sono «risorse umane e ricerca. Con il nostro team accompagniamo i clienti nelle diverse fasi, da quella preliminare, quando gli esperti valutano e quantificano il risparmio ottenibile senza chiedere alcun onere, a quelle successive, quando si procede all’elaborazione della strategia da adottare per l’ottenimento del risparmio energetico. I clienti - conclude l’imprenditore - ci scelgono consapevoli che il nostro costante investimento di oltre il 6% del fatturato in ricerca e innovazione rappresenta l’unica garanzia per la crescita in chiave di sostenibilità e competitività». Investimenti che si traducono in concrete opportunità di lavoro.

© Riproduzione riservata