Impresa & Territori

Giovani in fabbrica per diffondere le competenze di Industria 4.0

FORMAZIONE

Giovani in fabbrica per diffondere le competenze di Industria 4.0

Rodacciai si prepara a rafforzare la propria squadra interna di manutentori meccanici con un corso di formazione ispirato al modello tedesco di alternanza tra scuola e lavoro. Un programma finalizzato a governare il cambio generazionale all’interno dell’azienda e allo stesso tempo supportare la transizione dell’azienda verso Industria 4.0. Si tratta di Rodacciai Academy 2.0, una nuova formula del già rodato programma di formazione dell’azienda lecchese, rivolto a quindici giovani in cerca di occupazione. L’azienda selezionerà ragazzi tra i 18 e i 24 anni, che avranno l’opportunità di riprendere gli studi e imparare il mestiere.

«La transizione all’Industria 4.0 vedrà l’introduzione in Rodacciai di nuove tecnologie, sotto forma di impianti e di programmi informatici – spiega Marco Onofri, responsabile del progetto per l’azienda -. Ma saranno le persone a dare sostegno alle soluzioni tecniche: per questo abbiamo in programma di rafforzare la squadra dei manutentori». L’obiettivo è tramandare l’esperienza dei tecnici e allo stesso tempo insegnare nuove competenze: manuali e digitali, specialistiche e relazionali.

«Il percorso che proponiamo è frutto del confronto tra i nostri responsabili tecnici, i docenti di Aslam, ente di formazione professionale accreditato in Regione Lombardia per i servizi formativi e orientativi e per i servizi al lavoro, con oltre 20 anni di esperienza, e i tecnici di società leader nel campo dell'automazione industriale, che insieme hanno progettato un’offerta formativa di primo livello» aggiunge Onofri.

Con un contratto di lavoro in mano, i partecipanti alterneranno per un anno il lavoro e la formazione in Rodacciai con lo studio e la scuola. In azienda saranno supervisionati dai manutentori specializzati dei plant di Sirone e di Bosisio Parini; a scuola verranno seguiti dai docenti di Aslam. Al termine del percorso affronteranno l’esame per conseguire il diploma (quarto anno IeFP) di «Tecnico per la conduzione e manutenzione di impianti automatizzati».

Rodacciai potrà confermarli nel proprio organico come apprendisti manutentori. «Siamo lieti di potere offrire a molti giovani qualificati l’opportunità di iniziare un percorso di studi in apprendistato di primo livello per conseguire un diploma professionale nell’ambito della manutenzione e conduzione di impianti. Il nostro impegno nella formazione parte sempre dalle necessità del tessuto imprenditoriale e la collaborazione con Rodacciai è un esempio dei frutti che questo metodo porta per la crescita dell’intera società: sviluppo delle imprese e creazione di posti di lavoro» aggiunge Carlo Carabelli, Direttore generale di Aslam cooperativa sociale.

Per partecipare è necessario essere maggiorenni, non avere compiuto 25 anni ed essere in possesso della qualifica triennale di operatore meccanico, elettrico o elettronico. La selezione prevede diverse fasi affidate a GiGroup, è possibiule candidarsi entro il 2 febbraio. Per i giovani che non fossero in possesso di tutti i requisiti, sarà comunque aperta la possibilità di partecipare alla Rodacciai Academy giunta alla settima edizione, in programma dal 15 marzo al 14 aprile (iscrizioni entro il 2 marzo). Nata con l'obiettivo di favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e, nello specifico, nei reparti produttivi e logistici delle aziende metalmeccaniche del territorio, sarà riproposta nel 2018 con un focus sull’Industry 4.0 e sulle competenze relazionali. Nelle edizioni precedenti hanno partecipato 120 giovani del territorio e sono state erogate 86mila ore di formazione.

© Riproduzione riservata