Impresa & Territori

Amazon «fa bene» alle Pmi italiane: export a quota 350 milioni…

  • Abbonati
  • Accedi
creati 10mila posti di lavoro

Amazon «fa bene» alle Pmi italiane: export a quota 350 milioni nel 2017

(Ap)
(Ap)

Amazon dà una bella spinta all’internazionalizzazione delle Pmi italiane: sono 10mila le piccole e medie imprese tricolori registrate sul Marketplace della piattaforma di e-commerce fondata da Jeff Bezos e un terzo di esse grazie ad Amazon esporta, fino a realizzare oltre confine ricavi per 350 milioni.
Mercato di riferimento? Innanzitutto l’Europa. Il quadro, aggiornato a tutto il 2017, arriva da una nota diramata dalla stessa società con quartier generale a Seattle, secondo la quale «per aiutare le piccole e medie imprese ad esportare i loro prodotti, Amazon ha creato una serie di strumenti di supporto e di servizi come la spedizione e la distribuzione a livello globale e la gestione del customer service nella lingua locale. Ogni anno Amazon traduce anche centinaia di milioni di schede prodotto, consentendo di vendere a livello internazionale con un minimo sforzo». L’analisi, realizzata dalla società di consulenza economica Keystone Strategy, ha rilevato che le aziende indipendenti italiane che vendono su Amazon hanno generato più di 10mila posti di lavoro per supportare la propria crescita sul Marketplace (oltre 3mila posti nel Nord Ovest e nel Sud, 2mila nel Centro, mille nel Nord Est e 900 nelle isole).

«Grazie al commercio online, un numero crescente di piccole e medie imprese italiane possono vendere i propri prodotti nel mondo e raggiungere nuovi clienti», dichiara François Nuyts, Country Manager di Amazon.it e Amazon.es. «Il nostro obiettivo è continuare a fornire strumenti, supporto e consulenza a quelle piccole e medie imprese su Amazon Marketplace aiutandole a vendere i loro prodotti all’estero, a creare nuovi posti di lavoro e a dare una spinta all’economia». Le piccole e medie imprese italiane hanno potuto operare attraverso gli undici siti web di Amazon, in sette lingue diverse, che consentono di raggiungere milioni di potenziali nuovi clienti. La metà di tutte le vendite sui siti Amazon nel mondo è effettuata da aziende indipendenti presenti su Amazon Marketplace: le Pmi esportano prodotti verso clienti in Europa, Nord America, Giappone, China e India.

«Siti Web come Amazon facilitano le piccole e medie imprese italiane a raggiungere i paesi esteri e questo è il motivo per cui continuiamo nella nostra missione di aiutare le Pmi a far crescere le loro attività online», afferma Sara Caleffi, Marketplace Director di Amazon.it. «Desideriamo vedere un numero maggiore di piccole e medie imprese fare il primo passo per vendere all’estero utilizzando il mix di strumenti disponibili e consulenza offerti da Amazon: in questo modo potranno raggiungere il loro potenziale diventando globali e facendo crescere il proprio business».

Tra le imprese coinvolte figurano Shopty.com e Mobili Rebecca. La prima nasce nel 2009 a Ponzano Veneto diventando in breve tempo il negozio online di riferimento nel mondo del cucito, con un’ampia scelta di macchine per cucire, ricamatrici, taglia e cuci, merceria e tutto il necessario per il cucito e gli hobby creativi. La seconda opera nel settore dell’e-commerce con l’obiettivo di vendere online mobili di design e complementi d’arredo, abbattendo i costi intermedi. Sin da subito l’azienda di Potenza Picena (Mc) ha instaurato una collaborazione con Amazon che ha permesso una notevole crescita della giovane azienda composta da 13 persone di età media inferiore ai 35 anni, tra cui otto donne di cui tre giovani mamme.

© Riproduzione riservata