Economia

A marzo riparte l’inflazione: prezzi in aumento dello 0,9%

  • Abbonati
  • Accedi
istat

A marzo riparte l’inflazione: prezzi in aumento dello 0,9%

Inflazione in ripresa nel mese di marzo, dopo due mesi di flessione. L’Istat certifica un aumento dei prezzi dello 0,4% su base mensile e dello 0,9% rispetto al marzo del 2017. Il recupero è da attribuire, secondo l’istituto nazionale di statistica, a diversi fattori, tra cui principalmente l’inversione di tendenza registrata dai prezzi dei beni alimentari, trainata dal rialzo degli alimentari lavorati (+2,5%, da +1,3% di febbraio) e favorita dall’ampia riduzione della flessione degli alimentari non lavorati (-0,4% da -3,2%).

Ma ad accelerare sono anche i prezzi dei Tabacchi (+2,2% da +0,3%) e dei servizi relativi ai trasporti (+2,5% da +1,9%). Per questo, anche tenuto conto del rallentamento che riguarda invece i prezzi dei beni energetici (+3% da +3,7%), in marzo salgono sia l’inflazione cosiddetta «di fondo», al netto cioè degli energetici e degli alimentari freschi, sia quella al netto dei soli beni energetici.

Su base annua la crescita dei prezzi è particolarmente decisa per quanto riguarda i beni di consumo (+1%, da +0,3% di febbraio). Significativo anche l’aumento dell’inflazione per il “carrello della spesa” (beni alimentari, per la cura della casa e della persona), che cresce dell’1,1% su base annua invertendo la tendenza rispetto al -0,6% di febbraio. Anche i prezzi dei prodotti ad alta frequenza salgono dell’1,1% in termini tendenziali (in accelerazione da +0,3% del mese precedente).

© Riproduzione riservata