Economia

Il supermercato arriva in stazione: l’esperimento a Bari

  • Abbonati
  • Accedi
grande distribuzione

Il supermercato arriva in stazione: l’esperimento a Bari

Despar fa scalo alla stazione di Bari
Despar fa scalo alla stazione di Bari

Un supermercato direttamente sui binari della stazione ferroviaria di Bari per agevolare il più possibile – ottimizzando i tempi tra un arrivo e una partenza – i passeggeri in transito: ogni giorno quasi 40mila, circa 14 milioni in un anno. Accade da qualche settimana nella stazione ferroviaria centrale del capoluogo regionale, in piazza Moro, dove è stato aperto un supermercato a insegna Despar, finora il primo esperimento del genere in Puglia varato dal gruppo Maiora di Corato, nel barese, concessionario dei supermercati Despar, Eurospar, Interspar e dei Cash&carry Altasfera nel centro-sud (Puglia, Basilicata, Campania, Molise, Abruzzo e Calabria).

Quello nella stazione ferroviaria è uno dei punti vendita più recenti sorti nella rete distributiva del gruppo che investirà, per tutto il 2018, altri 10 milioni di euro per nuove aperture e restyling dei supermercati Despar nel centro sud. Il gruppo Maiora occupa, oggi, quasi 2.100 addetti e ha raggiunto, nel 2017, un giro di affari complessivo alle casse di 800 milioni di euro a soli 5 anni dalla sua nascita, frutto dell’accordo tra la Cannillo srl di Corato e la Ipa Sud spa di Barletta. Insieme al supermercato “ferroviario”, è sorto a Trani, nella Bat, un Eurospar in un altro luogo particolare, un ex-oleificio, e ancora altri punti vendita sono sorti a Canosa, sempre nella Bat, a Pescara, e in Calabria con un cash & carry Altasfera di Crotone. Con il supermercato “ferroviario” sono saliti così a 506 i punti vendita attivi del gruppo tra diretti, concessi in fitto d’azienda ed in franchising, oltre i cash&carry, che si estendono su una superficie complessiva di 258mila metri quadrati.

«Con i nuovi investimenti per 10 milioni previsti quest’anno – spiega Pippo Cannillo, presidente e ad di Despar Centro-Sud – miglioreremo ancora la nostra presenza in Calabria, Puglia e Abruzzo. Puntiamo dunque al consolidamento del gruppo e ad un’ulteriore crescita dopo quella, del 3,5%, registrata, a parità di rete, rispetto all'anno precedente». In uno dei nuovi punti vendita che sorgeranno quest'anno a Terlizzi, nel barese, verranno introdotte alcune soluzioni innovative come il reparto ortofrutta verticale, il pane self e l’enoteca. Ultima novità del gruppo Maiora è il debutto, sempre nel corso del 2018, di un proprio canale e-commerce come servizio accessorio che affiancherà la modalità di acquisto in store, ma senza sostituirla.

© Riproduzione riservata