Economia

Fondi europei: da lunedì la rubrica dedicata nell'Esperto risponde

  • Abbonati
  • Accedi
Fondi UE

Fondi europei: da lunedì la rubrica dedicata nell'Esperto risponde

Comincia lunedì 21 maggio la collaborazione de “L'esperto risponde”, il servizio di consulenza settimanale per i lettori pubblicato tutti i lunedì con Il Sole 24 Ore, e AssoEPI, l'associazione nazionale e senza scopo di lucro degli europrogettisti Italiani (“EPI”), sul tema dell'accesso ai fondi europei. Attraverso approfondimenti monografici su argomenti di interesse generale e una serie di risposte a quesiti specifici, ha l'obiettivo di aiutare i lettori a districarsi tra le varie procedure, a volte non semplici, di partecipazione ai bandi, siano essi europei, nazionali o regionali. Le risposte di Assoepi saranno pubblicate all'interno della rubrica “Finanziamenti Ue”.

L'europrogettista è una figura professionale ancora poco conosciuta in Italia, che si colloca tra chi gestisce i fondi europei (Commissione europea, Ministeri, Regioni e i soggetti da loro incaricati) e chi di tali risorse ha bisogno: imprese, enti, organizzazioni e altri professionisti. Con la sua esperienza e le sue conoscenze tecniche, è in grado di aiutare questi soggetti in tutte le fasi di vita di un progetto: dalla definizione dell'idea progettuale, alla predisposizione di un business plan, fino alla creazione del partenariato ed alla formulazione e presentazione della proposta progettuale per l'ottenimento delle risorse finanziarie necessarie alla sua realizzazione.
I finanziamenti europei a fondo perduto o a condizioni agevolate rappresentano una grande opportunità che, come già rilevato da Il Sole 24 Ore in passato, in Italia potrebbe essere sfruttata meglio. A solo titolo di esempio, il tasso di successo in Horizon 2020, il programma di finanziamento europeo che mette a disposizione circa 77 miliardi in sette anni per la ricerca e l'innovazione, è pari al 12,2% per le aziende e gli enti italiani, contro il 17,2% per i progetti francesi e il 16,3% per quelli tedeschi (dati UE al 31/12/2017). Tale differenza corrisponde, in termini assoluti, a circa 700-800 milioni di euro di risorse in meno per le attività di ricerca nel nostro Paese, già caratterizzate da una storica carenza di fonti di finanziamento.

Altri problemi si riscontrano in relazione ai fondi europei gestiti dalle regioni e dai ministeri, i cosiddetti fondi strutturali e d'investimento, che rappresentano circa l'80% di tutti i fondi europei disponibili per imprese, enti e professionisti. In Italia si è speso nei primi quattro anni solo l'8% dei 76 miliardi disponibili nel periodo 2014-2020, meno della metà, in termini percentuali, di quanto speso da Francia e Germania, e per progetti che non sempre rispecchiano gli obiettivi qualitativi concordati con la Commissione europea, come sottolineato anche dalla Corte dei Conti nella sua ultima relazione annuale. Questi dati sono il risultato di una serie di problemi specifici, di tipo culturale, organizzativo, informativo e formativo che caratterizzano la gestione e l'accesso ai fondi europei nel nostro Paese, oltre all'effetto dei cronici problemi strutturali legati, tra gli altri, alla scarsa capacità di programmazione, organizzazione e gestione di nuove iniziative da parte degli Enti locali e della pubblica amministrazione in generale. AssoEPI intende contribuire a migliorare questi dati, valorizzando la figura professionale dell'Europrogettista e promuovendo i temi dell'Europrogettazione di qualità, basata su tre principi: competenza, trasparenza ed etica professionale. E si propone come interlocutore competente a supporto di istituzioni, enti gestori, organizzazioni imprenditoriali e associazioni sul tema della gestione efficace dei fondi europei e dell'approccio virtuoso e informato alla partecipazione ai bandi da parte di aziende, enti e professionisti.

I dati indicati nell'articolo sono desunti dai seguenti siti istituzionali: Country profiles (Horizon 2020):
• Fondi strutturali e d'investimento: https://cohesiondata.ec.europa.eu/countries
AssoEPI è l'Associazione senza scopo di lucro che rappresenta, promuove e tutela gli interessi degli Europrogettisti Italiani (“EPI”) e si propone come luogo naturale di incontro tra domanda e offerta di servizi di Europrogettazione, erogati dagli associati nel rispetto di tre principi fondanti (etica professionale, competenza e trasparenza) e sulla base di un giusto compenso. Oltre alla collaborazione con Il Sole 24 Ore, AssoEPI ha siglato una convenzione con Confartigianato Imprese e con APSTI, l'associazione dei parchi scientifici e tecnologici italiani, per una serie di attività formative e informative sul tema dell' Europrogettazione di qualità e dell'etica nel rapporto tra professionista e committente. AssoEPI è presente in Linkedin (pagina “company” e gruppo AssoEPI). Per richiedere informazioni: info@assoepi.it

(*Sergio Praderio è Presidente e Socio fondatore AssoEPI)

© Riproduzione riservata