Economia

Che lettore sei? Scoprilo nel weekend al Festival della Lettura di Ivrea

  • Abbonati
  • Accedi
«la grande invasione»

Che lettore sei? Scoprilo nel weekend al Festival della Lettura di Ivrea

Una libreria, in un paesino della provincia scozzese. Il mare e più di centolomila volumi, scaffali di legno, l’odore della carta. Un libraio, Shaun Bythell, e le sue storie. Le storie dei suoi libri, le storie di chi entra nella sua libreria. Una piccola comunità legata dalla passione per la lettura. Una piccola comunità in cui sono protagonisti i libri e gli scrittori, ma soprattutto i libri e i lettori. È questa la storia di Vita da libraio (Einaudi): ovvero l’esperienza della lettura. E nel medesimo spirito la lettura è il cuore de La Grande Invasione il festival della lettura, appunto, che torna a Ivrea da oggi per questo fine settimana.

Cos’è il Festival della Lettura di Ivrea
Curato anche quest'anno da Marco Cassini e Gianmario Pilo, affiancati da Lucia Panzieri e Silvia Trabalza, il Festival spegne la sue sesta candelina e ripropone una formula premiante (20mila le presenze registrate finora): i libri raccontati più dal punto di vista di chi li legge che degli scrittori. Come per la sezione “La nostra carriera di lettori”, in cui autori di riferimento tracciano un percorso tra le proprie letture, curiose, insolite e spesso inaspettate. Tra gli ospiti ci sono Walter Siti, Paolo Giordano, Melania Mazzucco, Andrea Marcolongo, Matteo Nucci e Giorgio Vasta.

Chi ci sarà al Festival della Lettura di Ivrea
Con i pranzi letterari gli autori proporanno la narrazione delle proprie ossessione: Marco Rossari ad esempio parlerà della sua “ossessione” per
Malcolm Lowry, autore del monumentale Sotto il vulcano, di cui Rossari ha curato una nuova traduzione per Feltrinelli.

E poi gli autori stranieri: confermati lo scozzese Shaun Bythell, autore dell'acclamato Una vita da libraio (Einaudi), l'americana Nadja Spiegelman che con Clichy ha pubblicato lo scorso anno il memoir Dovrei proteggerti da tutto questo, Nick Hunt di cui è uscito con Neri Pozza l'edizione italiana di Dove soffiano i venti selvaggi e il brasiliano Daniel Galera che presenta il suo nuovo romanzo in uscita per Sur Barba intrisa di sangue. Atteso l'arrivo di Ben Greenman, scrittore e editor del New Yorker, che porta la sua recente biografia di Prince, Purple life (EDT); lo statunitense Peter Kuper racconta il suo nuovo libro, Diario di New York, in uscita per Tunuè; e ancora, lo scrittore Kader Abdolah, iraniano naturalizzato olandese, con il suo nuovo romanzo Uno scià alla corte d'Europa (Iperborea).

Cosa vedere al Festival della Lettura di Ivrea
Aumentano gli appuntamenti dedicati all'arte figurativa con ben tredici mostre in programma, tra cui: Racconti vagabondi, del celebre artista, fumettista ed editore Igort (in collaborazione con il Centro Fumetto Andrea Pazienza), ospitata al Museo Civico Garda fino al 17 novembre; La Crepa- allo spazio Dakoart - che nasce dal progetto a metà tra il fumetto e il reportage fotografico di Carlos Spottorno& Guillermo Abril (vincitori del World Press Photo 2015); Salvezza– presso Mama b – con in mostra le tavole tratte dall'omonimo lavoro dei fumettisti Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso e ancora Travel Journals dell'artista americana Pacia Sallomi in residenza creativa presso Glosolì International Residency for Artists.

© Riproduzione riservata