Economia

Alpitour cresce a Oriente, ricavi in aumento del 10,8%

  • Abbonati
  • Accedi
turismo

Alpitour cresce a Oriente, ricavi in aumento del 10,8%

Alpitour - da poco nell’orbita di Tamburi investimenti e vicino al closing dell’acquisto del gruppo Edev viaggi - prevede per l'esercizio 2018, che chiude a ottobre, un fatturato da tour operating di 720 milioni, in crescita del 10,8% rispetto all'esercizio precedente (70 milioni in più): la crescita è dell'11,3% per Alpitour e del 9,6% per Francorosso. Tra le mete si segnalano «il grande ritorno dell'Egitto» con un balzo del 103%, mare Italia (+32%), Oriente (+62%), Maldive (+17%) e Kenya (+60%). Ancora in difficoltà l'area caraibica con un calo del 15% di Cuba e le Baleari (-7%).Per l'inverno la novità più importante è l'apertura di due destinazioni: la Birmania e il Qatar. Sarà poi la volta delle Filippine ed è confermata la programmazione dell'isola di Phu Quoc in Vietnam (3.500 italiani in quattro mesi). Aperture anche alle Mauritius, in Kenya e ai Caraibi. Secondo i manager del gruppo «per il turismo è iniziato un ciclo positivo di crescita. Il peggio è passato, gli anni più difficili sono stati dal 2008 al 2014-2015. C'è più propensione al consumo e il turismo organizzato cresce del 6,5%». Nella foto, il Tanka village in Sardegna, new entry dal default Valtur.

© Riproduzione riservata