Economia

Amazon entra in Federlogistica: «Linfa per gli operatori…

  • Abbonati
  • Accedi
E-COMMERCE

Amazon entra in Federlogistica: «Linfa per gli operatori minori»

(Afp)
(Afp)

Amazon, il colosso dell’e-commerce di Jeff Bezos, rompe un tabù ed entra in un’associazione di categoria: Federlogistica, la branca di Conftrasporto (Confcommercio) dedicata alle aziende di logistica e spedizione. L’annuncio è arrivato dall’assemblea dell’associazione in corso a Roma e si accompagna alla nomina di un nuovo presidente, il manager portuale Luigi Merlo. L’ingresso del gigante del commercio elettronico, si legge nella nota, «rinforza» la posizione di Conftrasporto come interlocutore per i soggetti più innovativi del segmento. «Siamo lieti dell'ingresso di Amazon in Federlogistica - ha detto Merlo – un player di rilevanza internazionale, che sta investendo molto sul nostro Paese sia in termini di innovazione che di infrastrutture creando opportunità di sviluppo sia per le piccole e media imprese italiane in cerca di nuova linfa dal commercio online, sia per gli operatori minori della logistica».

Nuovi ingressi anche da settore portuale e intermodalità
Amazon è il nome più clamoroso, ma l’associazione dichiara di aver incassato l’adesione di «primari player del settore operanti nella logistica mondiale,
nel terminalismo portuale, nell'intermodalità, nella retroportualità e nei servizi portuali». L’allargamento a nuovi soci arriva in contemporanea al rinnovo dei vertici dell’associazione: «Il rinnovo degli organi di rappresentanza necessari per analizzare e comprendere la complessa e articolata realtà in cui operano le nostre aziende segue la stessa rotta - afferma il segretario generale di Conftrasporto-Confcommercio Pasquale Russo - attraverso questo progetto sarà possibile garantire la massima rappresentanza nei principali tavoli tematici istituiti a livello ministeriale nei dicasteri di riferimento e nelle Autorità di Sistema Portuale». Amazon conta oggi 3.500 dipendenti in Italia, con l’0biettivo di salire a 5.200 entro fine anno. Dal 2010 ad oggi, la società sostiene di aver investito circa 1,6 miliardi di euro nel nostro Paese. Il suo stabilimento principale a Castel San Giovanni (Piacenza) occupa 1.600 persone e si estende su una superfice di 100mila metri quadri.

© Riproduzione riservata