Economia

Dalla Calabria incentivi per l’internazionalizzazione

  • Abbonati
  • Accedi
spazio professionisti

Dalla Calabria incentivi per l’internazionalizzazione

Nel quadro del sostegno alla competitività dei sistemi produttivi regionali, la Regione Calabria ha pubblicato un avviso che incentiva l’acquisto di servizi per l’internazionalizzazione, al fine di incrementare e qualificare la quota di esportazione dei prodotti e dei servizi delle imprese regionali sui mercati esteri, favorendo l’apertura del sistema produttivo calabrese.

L’avviso sostiene la realizzazione di progetti per l’export riferiti a non più di due Paesi, che possono includere i seguenti interventi: partecipazione a fiere e saloni internazionali e realizzazione di eventi collaterali; realizzazione di sale espositive e uffici temporanei all’estero; promozione di incontri e partnership con operatori esteri; attivazione di azioni di comunicazione sui mercati esteri; rafforzamento dell’organizzazione delle imprese per l’internazionalizzazione; certificazione per l’export.

I Paesi target sono individuati nel Programma attuativo 2017/ 2018 per l’internazionalizzazione.

IN SINTESI:

PROGRAMMA
POR FESR 2014-2020

TITOLO
Incentivi all'acquisto di servizi per l'internazionalizzazione delle Pmi - Edizione 2018.

ISTITUZIONE RESPONSABILE
Regione Calabria, Dipartimento regionale Sviluppo economico e attività produttive, Settore Attività economiche e incentivi alle imprese. Soggetto gestore: Fincalabra S.p.a.

SCADENZA
Procedura a sportello valutativo (aperto dal 19/07/2018).

DOTAZIONE FINANZIARIA
1.840.734,18 €

DIMENSIONE CONTRIBUTO
Valore minimo complessivo delle spese: 10.000 €.
Contributo a fondo perduto fino al 70% delle spese ammissibili, fino all'importo massimo di: 200.000 € per progetti proposti da consorzi / società consortili, reti di imprese o associazioni tra lavoratori autonomi (massimo 50.000 € per soggetto); 50.000 € per progetti proposti da singole Pmi o singoli lavoratori autonomi.

BENEFICIARI
Pmi e lavoratori autonomi calabresi, anche in associazione, che abbiano già avviato l'attività; consorzi, società consortili di imprese, reti di Pmi già costituiti e comprensivi di almeno 4 imprese. Richiesta unità operativa in Calabria. I lavoratori autonomi devono essere titolari di P.IVA.

DURATA
Spese ammissibili dal giorno successivo alla presentazione della domanda; le attività devono concludersi entro 12 mesi dalla sottoscrizione dell’atto di adesione.

NOTE
Gli aiuti riguardano solo iniziative nelle aree della Strategia di specializzazione intelligente (S3) regionale: agroalimentare; edilizia sostenibile; logistica; Ict e terziario innovativo; smart manufacturing; ambiente e rischi naturali; scienze della vita.

CONTATTI
Per informazioni: Anna Giglio (Rup) anna.giglio@regione.calabria.it

LINK
http://calabriaeuropa.regione.calabria.it/website/bando/364/index.html

© Riproduzione riservata