Management

The House of Leaders: appuntamento con il nuovo sapere del manager

iniziative

The House of Leaders: appuntamento con il nuovo sapere del manager

Un’iniziativa dedicata al futuro della leadership dentro le imprese, nella Pubblica amministrazione, nella cultura e in tutti i campi del vivere sociale alla luce della trasformazione dettata dalle tecnologie digitali. Un progetto che abbraccia diversi mondi (la comunicazione, l’apprendimento, la formazione) e che viaggia su due binari diversi e complementari, quello della Tv e quello del Web. «The House of Leaders» è un progetto che si propone come community multicanale di informazione e orientamento sulle nuove figure manageriali a cui è demandata la promozione e la gestione del cambiamento e dell’innovazione nell’impresa pubblica e privata e nella società nel suo complesso. A chi si rivolge? A un ampio spettro di soggetti, e nello specifico ai rappresentanti del mondo professionale, imprenditoriale, scientifico e istituzionale che si occupano del management e della sua evoluzione. In particolare dal punto di vista delle applicazioni digitali.

Ideato da Enzo Argante, il format è prodotto da Accademia+ e Fondazione Cariplo, si sviluppa attraverso un programma televisivo settimanale realizzato con Reteconomy Sky 512 e vivrà in streaming sul Sole24ore.com, Askanews, L’Impresa/Gruppo24Ore, Formiche, Rai Cultura e sul social video jedi4job.org. Partner dell'iniziativa sono Linkedin, Bernoni Grant Thornton, Bureau Veritas, Arcadia Consulting, Alkemy Lab e Yoroi. La prima puntata di «The House of Leaders» (dieci quelle previste nella prima serie) andrà in onda su Reteconomy Sky il 23 novembre alle 22.30. L’apertura del magazine vedrà un breve intervento del Presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia. In scaletta sono quindi previste un’intervista a Fabio Innocenzi, Amministratore Delegato di Ubs Italia, che affronterà il tema della leadership dal punto di vista delle «sabbie mobili della finanza» di cui parla nel suo libro, e l’intervento di Mario Levratto, Direttore Marketing e Relazioni Esterne di Samsung, sulla relazione tra il lavoro del manager e i device digitali. Ad arricchire i 30 minuti di trasmissione anche le rubriche Social Sense di Alkemy, le soluzioni Apprendimento+ di Arcadia e un’escursione nel bizzarro mondo (e nei linguaggi) degli youtubers con CiccioGamer.

Un appuntamento clou di «The House of Leaders» è in programma il 13 dicembre alle 18,30 presso Gallerie d’Italia in piazza della Scala a Milano, dove sarà battezzato ufficialmente il «Board of Leaders» che ha dato vita al progetto, e quindi Enzo Argante (Accademia+), David Bevilacqua (Yoroi), Stefano Salvadeo (Bernoni Grant Thornton), Orazio Stangherlin (Arcadia Consulting), Alessandra Spada (Alkemy Lab), Massimo Dutto (Bureau Veritas), Dario Bolis (Fondazione Cariplo). Presenzieranno all’evento, in onda mercoledì 14 dicembre alle ore 22,30 su Reteconomy Sky e in streaming sui siti partner, anche il filosofo Luciano Floridi della Oxford University e una selezione di leader che testimonieranno la propria visione agli Jedi di Accademia+ (i video di questi incontri saranno trasmessi in diretta su www.jedi4job.org, Reteconomy Sky e Youtube).

Nel corso del 2017, oltre al magazine, il progetto «The House of Leaders» prevede numerose occasioni di incontro e collaborazione sui temi della digital trasformation tra i diversi soggetti della business community (impresa, ricerca, Pa, cultura) il lancio di un canale video dedicato al BoardCannel su Askanews, l’esplorazione dell’innovativo mondo dell’apprendimento aumentato dal digitale e delle frontiere più avanzate della formazione (a cura di Arcadia) e un osservatorio (Social Sense, curato da Alkemy Alc) per la raccolta, l’analisi e lo storytelling dei flussi di informazione sull’attività social dei grandi leader del mondo, finalizzato ad orientare i manager a un uso funzionale e autorevole dello strumento.

Ai ragazzi delle scuole superiori e ai neo diplomati di Milano, Roma, Padova e Torino, infine, è dedicato il Corso Jedi, il progetto più importante a cui il «Board of Leaders» è chiamato a dare il suo contributo. Si tratta di un’attività di orientamento alla gestione della conoscenza attraverso la realtà aumentata gestita dai laboratori di Accademia+; oltre alle sessioni di formazione vera e propria, per cui si attiveranno i rappresentanti di alcune delle imprese del board (da Cisco a Autodesk, da Ibm a Sap, da Samsung a Bosch) nell’arco del corso della durata di 60 ore saranno organizzati incontri periodici di orientamento tra i ragazzi e i leader (Agorà) e altre esperienze di condivisione dentro le imprese e sul territorio.

© Riproduzione riservata