Management

Gli studenti Mba? Devono restare calmi e saper gestire il proprio ego

scuole di business

Gli studenti Mba? Devono restare calmi e saper gestire il proprio ego

Gli studenti che frequentano i corsi di MBA stanno iniziando le loro lezioni, e quindi questo un periodo quanto mai opportuno per chiedere ad alcuni professori di spicco consigli su come ottenere il massimo dalla scuola di business.

Professor Ayelet Fishbach, docente di scienza del comportamento e marketing, University di Chicago Booth School of Business:

Gli studenti devono essere pronti a mettersi alla prova, pi che dimostrare chi sono. E devono essere pronti a essere sfidati dagli altri. Chi frequenta un MBA deve essere disposto a impegnarsi in tutto ci che viene offerto, perch la qualifica va ben oltre la frequenza di un corso.
Alcuni studenti di un MBA vanno a lezione con una mentalit da college, pensando che tutto stia nel prendere bei voti e nel continuare a fare bene ci che sanno gi fare bene. Invece, indispensabile darsi un margine per crescere e migliorare.
consigliabile anche prepararsi mentalmente, per esempio mettendo in secondo piano altri interessi, essendo presenti in aula e dimenticando tutto il resto per l’intera durata del corso. Alcuni incontrano difficolt proprio in questo, specialmente perch siamo tutti dipendenti dalla posta elettronica, per esempio. Ma gli studenti devono concentrarsi sul serio su quello che si fa al momento.

John Colley, rettore associato e professore di pratica, Warwick Business School:
Fin dal primo giorno, impegnatevi nelle discussioni in aula, invece di restare seduti in silenzio tutto il tempo, cosa che fanno in molti. Siate disposti a entrare in competizione.
Alcuni studenti arrivano pensando di sapere gi tutto, e di prendere un MBA soltanto per avere un pezzo di carta che migliorer la loro carriera. Alla fine, invece, imparano che per ottenerlo serve molto di pi.
Tenete d’occhio dove volete indirizzare la vostra carriera: molti iniziano a pensarci su soltanto una volta arrivati a due terzi del corso di studi.
In aula, c’ sempre la questione degli studenti pi ambiziosi che manovrano per emergere rispetto agli altri. Imparate ad andare d’accordo con tutti e a gestire il vostro ego. Per molti si tratta di un cambiamento assai importante.

Kriti Jain, assistente di comportamento delle organizzazioni e risorse umane, IE Business School:
Gli studenti di un MBA in genere sono estremamente ambiziosi e spesso vengono in aula pensando di dover dimostrare ci che sanno gi.
Uno dei problemi pi frequenti quello di chi arriva pensando di essere il migliore di tutti, per poi scoprire che in aula c’ gente brava quanto loro oppure addirittura migliore. Invece di ascoltare gli altri, questi studenti diventano pi assertivi o aggressivi, mentre farebbero bene ad apprendere dagli altri.
Possono frequentare un programma per MBA avvocati, medici e altri studenti in possesso di dottorato. Se non si aperti a una molteplicit di pareri, si perdenti in partenza.
Concentratevi e costruitevi un portafoglio bilanciato. Molti che frequentano un MBA si concentrano su ci in cui gi eccellono: un banchiere ovviamente sar bravo in finanza e quindi potrebbe iscriversi a corsi di finanza. Cercate invece di sperimentare cose nuove, scegliete corsi che forse non si riveleranno utili subito, ma saranno importanti in un secondo tempo.
Si d un'importanza eccessiva al fare rete e i nuovi studenti MBA sembrano pensare che sia questa la qualifica pi importante. Chi seleziona i candidati per un posto di lavoro, per, assai scaltro e far presto a individuare eventuali carenze in un candidato.

Aarti Ramaswami, direttore accademico, global MBA, Essec:
Molti studenti hanno partner e famiglia, quindi la transizione da impiegato a studente pu essere stressante. Riflettete su come gestire richieste e aspettative dal programma e dalla famiglia e considerate in che modo organizzerete le vostre priorit.
Imparare un’attivit imprenditoriale. L’MBA non un processo passivo. Se chi lo frequenta non sfrutta al meglio le opportunit che si presentano nella scuola e in aula, se non si esercita nella leadership e nello stile col quale comunica, se stenta a cogliere i lati positivi dei feedback critici provenienti dai compagni di corso e da altri, non ne ricava sicuramente quel che dovrebbe.
La ricerca di un lavoro di successo inizia immediatamente: contattare aziende ed esperti di settore richiede tempo e non mai troppo presto per iniziare. Essec organizza incontri, giornate speciali e visite alle aziende e gli studenti possono lavorare con chi pu consigliarli in merito alla loro carriera.
Giova molto, in ogni caso, imparare a conoscere la citt o il paese nel quale si vive e capire come inserirsi nella comunit.

Tim Morris, professore di studi di management, Sad Business School, Universit di Oxford:
Gli studenti che frequentano un MBA si concentrano troppo sull’applicazione pratica di quello che imparano. Al contrario, dovrebbero leggere testi teorici complessi, riflettere su quello che dicono o non dicono, ed essere pazienti.
Troppo spesso gli studenti sono molto brillanti ma non riescono a ottenere il massimo dal loro MBA perch puntano a una gratificazione immediata. Tutto ci in aperto contrasto con i dirigenti pi anziani dell’EMBA che vogliono immergersi in concetti complessi e difficili. Vorrei veder fare altrettanto a chi frequenta un MBA.
Non iniziate un MBA pensando soltanto al lavoro: mantenete uno sguardo pi aperto, interessatevi di politica, relazioni internazionali, demografia (come la questione dell’invecchiamento della popolazione, per esempio) le scienze e tutto ci che accade a livello culturale nel mondo.
Il pi grande tranello per gli studenti non riflettere a sufficienza. In troppi sono letteralmente ossessionati dal sogno di diventare imprenditori nel settore hi-tech. Ma non accadr a tutti, quindi sar bene che gli studenti cerchino di evitare di pensare solo a questo.
Oltre a ci, chi frequenta un MBA dovrebbe lasciar perdere la tecnologia, spegnere il telefonino e immergersi in quello che sta imparando.

Professor Juan Antonio Fernndez, rettore associato e direttore dell’MBA, China Europe International Business School:
L’MBA una maratona che si corre in 18 mesi, non uno sprint: di conseguenza, indispensabile essere pronti a livello mentale e fisico.
tutta questione di equilibrio, di studiare e di trovare il tempo per immergersi nel flusso ininterrotto di attivit e di eventi che si svolgono fuori dall’aula, tra i momenti in cui si ha la sensazione di avere tutto sotto controllo e quelli di frenesia totale in cui ci si rende conto di non poter rispettare una scadenza a meno che l'intero gruppo di studio non passi tutta la notte al lavoro.
Gi il primo giorno si deve superare un esame in tutte le classi nuove, ma nel frattempo occorre ambientarsi, esplorare il campus, conoscere i propri compagni di studi, e naturalmente gli studenti del Ceibs devono riuscire a trovare anche il tempo per studiare.
Avere un buon risultato in questi esami aiuter sicuramente a dare un forte slancio alla fiducia in s stessi. Ma se uno studente li supera col massimo dei voti, deve in ogni caso prestare attenzione a non diventare troppo fiducioso: deve restare con i piedi per terra e continuare a lavorare sodo.

Lead faculty, Columbia Business School:
Ricordate sempre di fermarvi, fare un passo indietro e guardare le cose con un certo distacco. Quali sono i vostri obiettivi? Che cosa volete ottenere dall’esperienza dell’MBA? Dove vorreste essere tra un anno? E tra cinque? Tra dieci?.
Spesso chi frequenta un MBA non si assume abbastanza rischi: seguire la strada scontata delle consulenze, dell’investment banking o del brand management sicuramente facile. Ma le soddisfazioni pi grandi arrivano a coloro che cercano di fare qualcosa di diverso.
Dopo essere riusciti a entrare a far parte di un programma MBA, facile che gli studenti si lascino condizionare dalla massa, perdendo di vista i motivi e gli obbiettivi originari per i quali hanno scelto di frequentare una scuola di business. Cercate di trovare attivit, club, corsi e colleghi che possano aiutarvi a esplorare e valutare opzioni differenti, pur mantenendo sempre lo sguardo puntato sui vostri obbiettivi a lungo termine.

Contributi dei professori Modupe Akinola, Adam Galinsky, Michael Morris e Katherine Phillips.

Copyright The Financial Times Limited 2017
(Traduzione di Anna Bissanti)

© Riproduzione riservata