Management

Via al master in Management cinematografico e audiovisivo

dalla business school del sole 24 ore

Via al master in Management cinematografico e audiovisivo

I futuri manager del cinema e dell’audiovisivo devono avere nuove competenze gestionali e digitali. Punta a una formazione avanzata il nuovo Master in Management cinematografico e audiovisivo, un appuntamento full time della 24 Ore Business School e di Film Academy 24 in partenza il 22 novembre a Roma. Cinque mesi di aula full time e quattro di stage per trasformarsi da studenti in professionisti del settore, per ottenere una formazione avanzata e manageriale sulla gestione delle industrie legate alla creatività, all’arte e alla cultura.

Docenti di fama internazionale
Il percorso formativo intensivo ha l’obiettivo di inserire laureandi e neo laureati in società di produzione e produzione esecutiva cinematografica, emittenti televisive, società di distribuzione, sales agency, piattaforme svod e vod, circuiti esercenti, industrie tecniche, Film Commission, studi legali specializzati in diritto d'autore e dei media. Docenti di fama internazionale si alterneranno in aula a testimonnaze e case history, a labopratori esperenziali. Un comitato scientifico composto dalle aziende e associazioni più importanti del settore: Anica, MiBact, Rai Fiction, Anem, Anec, Rai Cinema, Italia Film Commission, Fondazione centro sperimentale di Cinematografia, Apt, Medusa Film, Vision Distribution, Mia, Associazioni 100Autori.

Stretto rapporto con le imprese grazie alla collaborazione con Anica
Il Master si avvale del prestigioso riconoscimento della Direzione generale cinema del ministero dei Beni culturali. Il programma è elaborato tra visione d’impresa e capacità fattuali, in stretto rapporto con le imprese di settore, grazie alla preziosa collaborazione di Anica (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive e Multimediali).

Rutelli: «Costruire i professionisti di domani»
«L’industria del cinema e dell'audiovisivo - ha sottolineato Francesco Rutelli, presidente dell’Anica - richiede oggi preparazione di eccellenza in tutti i campi: mestieri, professioni, management. Il contesto competitivo è globale e in questo settore l’Italia ha sempre avuto un ruolo di primissimo piano, che va rivendicato e sostenuto. L’Anica ha scelto di prendersi una responsabilità nel settore della formazione specializzata e non avrebbe potuto scegliere miglior partner della Business School del Sole 24 Ore, coinvolgendo in questo progetto sia le imprese che rappresenta, sia le donne e gli uomini che sono la forza di queste imprese oggi, partecipando alla costruzione i professionisti di domani».

Greco: «Occorrono nuove professionalità»
«Nell’economia della conoscenza le competenze chieste dal mercato - spiega Elisa Greco, coordinatrice scientifica del Master - sono in continua trasformazione, modulandosi in linguaggi comunicativi continuamente nuovi. Occorrono nuove professionalità per affrontare, a livello internazionale, il panorama imprenditoriale audiovisivo e percorsi formativi che siano in grado di coglierne le linee conduttrici. In particolare le realizzazioni cinematografiche, televisive e audiovisive hanno la peculiarità di far coesistere sia puntuali conoscenze tecniche e artistiche con specifiche competenze di management.

Incluso un corso di Business English
Nel percorso formativo è incluso anche un corso di Business English di 40 ore tenuto da docenti madrelingua. Il Master è a numero chiuso e prevede una selezione finalizzata a valutare le competenze tecniche, le attitudini individuali e la motivazione dei candidati. Sono disponibili una borsa di studio a copertura totale e alcune a copertura parziale della quota di iscrizione per sostenere i candidati più meritevoli per richieste prevenute entro il 15 novembre 2017.

© Riproduzione riservata