Moda24

Luca Larenza e Giuseppe Di Morabito finalisti dell’edizione europea di…

emergenti

Luca Larenza e Giuseppe Di Morabito finalisti dell’edizione europea di International Woolmark Prize

Da sinistra, Luca Larenza e Giuseppe Di Morabito
Da sinistra, Luca Larenza e Giuseppe Di Morabito

Sono due gli italiani tra i finalisti dell’edizione europea dell’International Woolmark Prize: Luca Larenza, nella categoria menswear, e Giuseppe di Morabito, in quella womenswear.

Il primo, quasi 32 anni, originario di Caserta, ha alle spalle un’esperienza da writer trasformata in una professione: lo stilista. Con il lancio del suo marchio, nel 2008, ha trasformato la sua personale idea di moda - dove la maglieria fa la parte del leone - in un business e ha partecipato a Who’s On Next? piazzandosi tra i finalisti.Oggi ha il proprio atelier a Milano, in via Manzoni, e presenta le sue collezioni durante Milano Moda Uomo.

Anche Giuseppe Di Morabito è stato tra i finalisti di Who’s On Next?. Succedeva però nel 2015, un anno dopo che lo stilista siciliano aveva fondato il proprio marchio di abbigliamento uomo e donna. Calabrese, classe 1992, Di Morabito ha respirato moda fin dall’infanzia: la madre, infatti, è una sarta. Poi si è trasferito a Torino e, in seguito, a Milano, dove ha dato vita al suo marchio e dove continua a produrre le sue creazioni.

I due parteciperanno alla finale europea dell’International Woolmark Prize - concorso che da oltre 60 anni punta a promuovere i giovani designer di tutto il mondo - in calendario a Milano il prossimo 28 giugno, insieme a una rosa di talenti diversi per provenienza e background professionale. Eccoli:  Roshi Porkar (Austria); Kimstumpf (Belgio); Cockerel ( Repubblica Ceca); Nicholas Nybro (Danimarca); Etienne Deroeux (Francia); Tim Labenda (Germania) ; Peet Dullaert (Olanda); Leandro Cano (Spagna); Gülçin Çengel (Turchia) per il womenswear e Devon Halfnight LeFlufy (Belgio); Mirka Horká (Repubblica Ceca); Tonsure (Danimarca); Matières Paris (Francia); Brachmann (Germania); Mareunrol's ( Lettonia); Evan Menswear (Olanda); Pablo Erroz (Spagna) e Benan Bal (Turchia ) per il menswear.

Ai vincitori dell’edizione regionale andranno 50mila dollari da investire nella creazione della propria collezione e l’accesso alla finale internazionale del premio dove si confronteranno con i vincitori delle altre competizioni “regionali” di Iwp - Asia, America, India e Medioriente, Isole Britanniche, Australia e Nuova Zelanda. I premiati riceveranno 100.000 dollari oltre al supporto nello sviluppo del loro business. Le loro capsule saranno poi vendute in alcuni top retailer tra cui L’eclarieur, Harvey Nichols, Saks Fifth Avenue mytheresa.com e matchesfashion.com.

© Riproduzione riservata