Moda24

Villa Necchi, Tod’s racconta l’artigianalità

cultura d’impresa

Villa Necchi, Tod’s racconta l’artigianalità

  • –di

Qualche giorno fa l’Associazione stampa estera (che conta 5.250 corrispondenti) ha presentato il libro Raccontiamo l’Italia al mondo. E ha lanciato un appello perché istituzioni, imprenditori, artigiani e intellettuali li aiutino a conoscere e descrivere meglio il nostro Paese ai loro connazionali.

Gli esempi e le occasioni a guardar bene ci sono, in particolare durante le fashion week milanesi: forse anche i giornalisti stranieri devono ancora capire fino in fondo che il sistema-moda rappresenta il meglio dell’Italia. Prendiamo la presentazione Tod’s a Villa Necchi, espressione della grande architettura milanese (il progetto è di Piero Portaluppi), nonché trait d’union tra l’imprenditoria del secolo scorso (i Necchi Campiglio) e quella di oggi, con la famiglia Della Valle e il gruppo di cui Tod’s è il simbolo, cresciuto proprio grazie alla tradizione artigianale e creativa del distretto marchigiano. Come dimostra il capo-icona dell’A-I 17-18, la Pash Jacket (nella foto), con spazzolature e cerature anticate a mano, e le calzature, borse e accessori che completano la collezione disegnata da Andrea Incontri.

© Riproduzione riservata