Moda24

Folte, tatuate o appena accennate: scoppia la sopracciglia-mania

make-up

Folte, tatuate o appena accennate: scoppia la sopracciglia-mania

Un paio di orecchini o una collana non sono i migliori accessori per il nostro viso, quello che può fare realmente la differenza sono le sopracciglia. La loro forma è determinante per l'armonia del volto, in particolare dello sguardo, e lo sanno bene le star che le curano in modo maniacale, tanto che a Hollywood si parla di “Brow Factor”. Anche le sopracciglia nel corso degli anni hanno influenzato la moda.

Negli anni Trenta, l'Angelo azzurro Marlene Dietrich le portava sottilissime, mentre la pittrice Frida Kahlo sfoggiava uno stile boysh, con sopracciglia quasi unite. Negli anni Cinquanta la bellissima Liz Taylor enfatizzava il suo magnetico sguardo delineandole con una matita nera, negli Eighties, Madonna le portava incolte. Negli anni Novanta le sopracciglia ritornano più ordinate, le top model come Cindy Crawford e Claudia Schiffer le portano più sottili e definite.

E adesso? Sulle ultime passerelle si sono viste sopracciglia folte, scure e ben definite, come quelle di Cara Delevingne, Megan Fox, e Priyanka Chopra, la star di Quantico. L'effetto “piuma” è l'ultima tendenza, ovvero la parte iniziale della sopracciglia è un po' spettinata, mentre il corpo centrale ben definito. Vanno poi pettinate verso l'alto, lungo l'arcata, e più spettinate alla radice per uno stile un po' selvaggio

Focus sulla forma

Ognuno davanti allo specchio con una pinzetta in mano può dare una forma alle sopracciglia, ma gli errori sono dietro l'angolo. È facile togliere i peletti in più e se si sbaglia bisogna attendere pazientemente la loro ricrescita. Un consiglio? Anche se crescono in modo disordinato, non bisogna strapparle ma solo tagliarle, con il tempo formeranno un arco perfetto. Per coprire gli eventuali danni è sufficiente riempire le aree diradate con una matita: di una tonalità più chiara del colore dei capelli se siete scure, se siete bionde, invece, una nuance più scura, seguendo sempre la forma del vostro arco naturale.

I prodotti non mancano. Il brand americano Benefit ha messo a punto la Brow Collection, nove prodotti mirati e ultra-performanti per ogni esigenza delle sopracciglia. Lo stesso ha fatto il brand italiano Diego dalla Palma con The Brow Studio, una linea composta da 14 prodotti e 4 accessori per permettere a ogni donna di realizzare le sopracciglia più adatte al proprio volto. Per impostare la forma, però, è meglio affidarsi alle mani di un professionista, offrono questo servizio i Brow Bar di Benefit e le Brow Station di Diego dalla Palma.

Tattoo per le sopracciglia

La soluzione per avere sopracciglia perfette per un lungo periodo è il tattoo semipermanente, o più correttamente la dermopigmentazione. Si tratta di una tecnica di pigmentazione simile a quello del tatuaggio che mediante un dermografo inserisce dei micropigmenti tra le sopracciglia. «Prima di procedere al trattamento, c'è la fase della “progettazione” dove si decide insieme alla cliente la forma più adatta», spiega Martina Pezza, brow artist al Beauty Center Mamasun di Milano. «Si passa poi all'inserimento dei micropigmenti, a base d'inchiostro biologico, mediante un dermografo con aghi monouso che rilascerà una piccola goccia pelo per pelo. L'inchiostro biologico assicura il mantenimento del colore e ovvia al problema di un viraggio verso il rosso o il verde come accadeva in passato.

Il trattamento non è doloroso e dura circa 50 minuti, è sufficiente una blanda anestesia topica prima di iniziare. A distanza di un mese occorre fare il ritocco per fissare il colore e correggere le eventuali imperfezioni». Come dice il nome stesso “semipermanente”, la sua durata non è illimitata, circa un anno, ma in questo modo permette di poter effettuare dei piccoli adattamenti qualora non si fosse completamente soddisfatti del risultato.

© Riproduzione riservata