Moda24

Champagne «on the rocks»

enogastronomia

Champagne «on the rocks»

Bottiglia bianca, cravatta nera, etichetta dorata: un “outfit” ideale per una serata su uno yacht a Saint Tropez, un party sulle spiagge di Rio o un aperitivo sui rooftop milanesi. Così si presenta Moët Ice Impérial per la prossima stagione estiva: uno Champagne creato per essere degustato on the rocks, in barba alla tradizione.

Una novità che conferma quanto le principali maison del mercato stiano cercando occasioni e modalità di consumo non convenzionali per conquistare un pubblico di nuovi appassionati meno intransigenti in fatto di bollicine. Nel 2016 Moet & Chandon aveva già lanciato una freschissima e vibrante versione Rosé, ora è la volta di questo assemblaggio di Pinot Noir (40-50%), Meunier (30-40%) e Chardonnay (10-20%).

«Abbiamo costruito ad arte il Moët Ice Impérial - spiega lo Chef de Cave Benoît Gouez – per rendere ancora più intenso il suo gusto e per creare un modo completamente nuovo di bere Champagne, grazie a un tocco originale di aromi fruttati che si miscelano al suo inconfondibile sapore. La sua struttura ricca e articolata ha accenni dolci e non si lascia diluire dal ghiaccio».

Il profilo aromatico è esplosivo: frutti tropicali (mango, ananas e guava), spezie dolci (come la cannella) e frutti rossi (in particolare ciliegia e lampone). Il palato è ricco e ampio, in bocca si ritrovano i sapori fruttati ma anche dolci, di caramello e cotognata, stemperati da una buona acidità e da un retrogusto di pompelmo e zenzero.

Per esaltare ancora di più l'equilibrio della miscela e la sua freschezza si può aggiungere qualche ingrediente fresco, oltre al ghiaccio, in un ampio calice Cabernet-style: foglioline di menta, buccia di lime o pompelmo bianco, frutti di bosco o semi di cardamomo.

© Riproduzione riservata