Moda24

Il correttore, un alleato prezioso

Beauty + Benessere

Il correttore, un alleato prezioso

«Una volta il cosmetico da portare su un'isola deserta era il mascara, ora l'alleato indispensabile è il correttore», parola di Michele Magnani, global senior artist di MAC Cosmetics, che cura diversi backstage delle sfilate: «È utilissimo perché riesce a cancellare in un attimo i segni di stanchezza, le occhiaie, gli aloni bluastri, le macchie solari, in più è in grado di illuminare lo sguardo. Il primo step è applicarlo in modo corretto, sopra la crema idratante e prima del fondotinta. È un prodotto trasversale, che non va applicato solo sul contorno occhi, ma anche su altre parti del viso, come gli angoli del naso, fino alle linee nasogeniene. Un altro punto da correggere è l'angolo interno dell'occhio, dove si crea un'ombreggiatura che spegne lo sguardo, un pizzico di correttore è in grado di illuminarlo».

Quale colore e texture scegliere?
In commercio si trovano correttori cremosi, in tubetto o in stilo, e compatti, in stick o matita. La scelta è molto personale, la texture liquida è indicata per la pelle secca e disidratata, quello compatta, invece, permette un livello di copertura maggiore. Quale tonalità? «Due sono le basi, colore pesca e ambrata - spiega Magnani -. Io preferisco la tonalità pesca perché corregge le occhiaie bluastre e cancella meglio le occhiaie. Se però si vuole illuminare lo sguardo meglio le nuance tendenti al beige. No ai correttori troppo chiari, retaggio degli anni Novanta, che creano un effetto grigiastro. Il correttore va scelto secondo il colore della propria pelle, al limite una mezza tonalità più chiara, se si sceglie una nuance scura si corre il rischio di creare un alone che crea un effetto stanchezza. Il modo migliore per applicarlo è quello di usare i polpastrelli che permettono di scaldare il prodotto, va poi picchiettato sulle varie zone sfumandolo. In alternativa si può usare il pennello che però deve essere in setole naturali, meglio evitare la spugnetta, assorbe troppo prodotto e per motivi d'igiene occorre lavarla spesso».

I nuovi corettori
Le moderne tecnologie cosmetiche hanno messo a punto correttori sempre più performanti, che permettono anche di evitare l'uso della cipria per una maggiore tenuta. La maison Dior propone Fix It Color, un correttore multifunzione: 1 stick, 2 texture, 3 zone di applicazione. La quattro nuance riescono a neutralizzare le imperfezioni della pelle, del contorno occhi e delle labbra, picchiettate sui punti luce donano un'aria fresca e riposata. Ha un finish molto naturale MatchMaster Concealer di Mac Cosmetics, con una copertura media e modulabile. La sua forma, simile a un matitone, rende facile l'utilizzo anche alle meno esperte.

Il colosso americano Amway, nella sua linea Artistry, propone Exact Fit Perfecting Concealer, in cinque tonalità per una copertura impalpabile, comodo lo specchietto sul pack che permette ritocchi on the go. Contiene vitamina E e perle che riflettono la luce, High Precision Retouch di Giorgio Armani Beauty, un correttore ad alta precisione per una pelle radiosa. In farmacia si trova, Illusion Skin di Korff, dalla texture cremosa e impalpabile in grado di mascherare le piccole rughe e le imperfezioni cutanee.

© Riproduzione riservata