Moda24

Relax e vista mozzafiato: la nuova Dolce vita dell’Hotel Eden

hotel

Relax e vista mozzafiato: la nuova Dolce vita dell’Hotel Eden

Detto fatto. Dopo 18 mesi di chiusura e lavori, l'Hotel Eden di Roma ha riaperto il primo aprile 2017 rinnovato da cima a fondo. Però si sa, quando si tocca un monumento, sia pure dell'ospitalità, i conservatori aspettano al varco, nostalgici ancor prima di vedere i risultati.

Invece, chi c'era stato prima che iniziasse il restyling può garantire che era necessario, in una città come Roma e in uno scenario, quello dell'hotellerie internazionale, in velocissima trasformazione. E un cinque stelle lusso di Dorchester Collection, che comprende 10 hotel iconici, non poteva sottrarsi all'aggiornamento, nonostante la storia, gli ospiti illustri, il tavolo preferito da Fellini per le interviste all'ultimo piano.

Quindi la compagnia ha impacchettato l'edificio, gli arredi d'inizio Millennio, le camere color pesca e i trompe l'oeil, e per un anno e mezzo ha lasciato la suspense, in attesa di mostrarsi nelle nuove vesti. Fatto è che quando ha riaperto, l'Eden era quasi irriconoscibile, più sontuoso e raffinato di prima, come annuncia la lobby con i due banchi in marmo intagliato che sembrano altari millenari, le colonne, i pavimenti geometrici.

Proprio un altro hotel. Anche la facciata ha cambiato colore, ora gialla e bianca per sottolineare l'eleganza classica dell'edificio romano. E le camere, da 121 sono diventate 98, più grandi e confortevoli, con letti disegnati appositamente da Molteni e incorniciati nelle boiserie bianche e classiche, bagni in marmo pakistano, mosaici Bisazza e finiture in ottone, stampe sui temi del Gran Tour, e tablet per telecomandare tende, scuri, temperatura, luci, musica, tv. Il concetto è quello del grand hotel signorile di una volta, concepito e realizzato con materiali, texture, design e tecnologia di ultima generazione, frutto della conoscenza e di una grande ricerca degli architetti scelti per il progetto: Bruno Moinard e Claire Betaille per le camere e gli spazi comuni, Patrick Jouin e Sanjit Manku per la spa e i ristoranti.

Il risultato è un ricco gioco di accostamenti per contrasto o per analogia, che definiscono gli ambienti e le atmosfere, li rendono ora intimi, ora dinamici e ora modernissimi. Come i ristoranti dell'ultimo piano, che è un magnifico jardin d'hiver sospeso su chiese, giardini e colli, sulle atmosfere romane, mentre si fa colazione al mattino con il menu salutista, comprensivo di “shottini” anti influenzali al ginger, mentre si beve un drink al bar rivestito di un foliage primaverile, o mentre si cena al ristorante, che si intravvede dietro i sipari di vetro su cui è inciso, di nuovo, l'emozionante skyline della Città Eterna. È la scena di Fabio Ciervo, una stella Michelin, ex campione di anelli, appena tornato da diversi aggiornamenti e workshop sulla dieta che fa bene e i relativi ingredienti, che poi si materializzano in una “cacio e pepe” con fumo alla rosa, dal gusto tradizionale e difficile da scordare.

Al sesto piano si può trascorre un giorno intero, a scrivere, lavorare, per una serata romantica o una pausa di relax, tra ospiti dell'hotel e habituè romani. Sono spazi aperti a tutti, così come la spa, unica nel suo genere: ogni cabina è una mini spa in sé con doccia e sauna privata. E i trattamenti sono firmati da Sonya Dakar, estetista di fiducia i divi di Hollywoodiane che al bisturi preferiscono gli anti age naturali. Al momento, quello dell'Eden è il primo centro, che lei in persona supervisiona con visite periodiche.

Insomma il vecchio Eden ha proprio cambiato faccia, look, abiti, ma una cosa è rimasta uguale: le persone sono le stesse, dal direttore Luca Virgilio, che ha seguito giorno per giorno i lavori, alle sue assistenti, allo chef, ai doorman all'ingresso che accolgono gli ospiti in livrea e bombetta, tutto esattamente come prima. Quindi i nostalgici si mettano l'anima in pace, che si respira la stessa accoglienza gioviale e i servizi di sempre, anzi migliorati con l'impiego di 90 persone in più.

E a quelli che rimpiangono il tavolino di Federico Fellini rilasciava le sue interviste, beh, consigliamo di farsela passare rivedendo le celebri interviste su Youtube. L'Eden ha voltato pagina, e ha iniziato una nuova storia di turismo, di ospiti, di aneddoti. Di dolce vita.

© Riproduzione riservata