Moda24

Vola l'export cosmetico italiano verso gli Usa (+24,4%)

FIERE

Vola l'export cosmetico italiano verso gli Usa (+24,4%)

Nel 2016 gli Stati Uniti hanno guadagnato la terza posizione, dopo Francia e Germania, tra le destinazioni delle esportazioni italiane di cosmetici con una notevole crescita del 24,4% rispetto al 2015 e un valore pari a 406 milioni di euro. Questo valore rappresenta l'87,6% delle esportazioni nell'area Nafta (Canada, Messico e Stati Uniti).
Le perfomance più evidenti, per quanto concerne i prodotti italiani venduti sul mercato statunitense, riguardano il make-up che, con un valore superiore ai 106 milioni di euro, ricopre quasi il 27% dell'export italiano verso gli Usa. Altrettanto importanti la profumeria alcolica, con 97 milioni di euro, e i prodotti per il corpo (oltre 95 milioni di euro, +50,5% rispetto al 2015).
«A fronte di una domanda mondiale che cresce poco più del 4% – dichiara Fabio Rossello, presidente di Cosmetica Italia – le esportazioni italiane superano il tasso del 12%. Anche sul mercato americano la penetrazione delle aziende cosmetiche italiane è ben più dinamica della domanda interna. È la conferma di un'offerta consolidata, di un servizio sempre accurato e della flessibilità nei confronti della clientela, elementi che contraddistinguono da anni queste imprese. I recenti studi sul settore industriale di riferimento registrano anche una situazione patrimoniale di bilancio aggregato ben al di sopra delle medie nazionali, a dimostrazione di una salute non episodica, ma strutturale e proiettata nel medio termine».
Con queste prospettive si apre domenica 9 luglio l'edizione 2017 di Cosmoprof North America, la manifestazione organizzata da Cosmoprof Worldwide Bologna a Las Vegas che vede 47 aziende italiane partecipanti sostenute anche da Cosmetica Italia.
Sarà presente in fiera una collettiva Italia di 14 imprese nel padiglione Professional beauty per sottolineare l'eccellenza delle aziende italiane della cosmetica e la loro competitività a livello internazionale.
Per la prima volta, Meredith Kerekes, responsabile dell'Us Beauty Desk a New York, sarà disponibile a incontrare individualmente le imprese interessate ad approfondire i servizi e le attività del Progetto Speciale Usa avviato con la collaborazione di Ice-Agenzia con l'obiettivo di rafforzare la conoscenza del made in Italy cosmetico nel paese e creare opportunità di business per le imprese italiane del settore.

© Riproduzione riservata