Moda24

Le borse da donna Breis scommettono sugli Emirati Arabi

made in Italy

Le borse da donna Breis scommettono sugli Emirati Arabi

La crescita dell’export made in Italy nei prossimi quattro-cinque anni sarà trainata dagli Emirati Arabi , seguiti da Cina e Russia. A questa prospettiva è finalizzata l’intesa di Breis, marchio italiano di borse e accessori donna, con la Global Business Gulf Emirates, per la distribuzione dei propri prodotti nell’area chiave degli Emirati Arabi Uniti e Paesi limitrofi: inizialmente attraverso distributori locali e poi con l’apertura di un punto vendita diretto.

Il nome Breis deriva dal gotico e significa “tre”, come le fondatrici, tre donne della provincia di Frosinone che hanno lavorato nei settori della moda, del marketing e della finanza prima di iniziare l’avventura imprenditoriale in cui hanno applicato l'ideale della produzione artigianale al settore degli accessori da donna.

Le borse Breis, interamente prodotte a Firenze e nella “leather valley” toscana, sono realizzate con pellami di qualità; al momento sono in vendita sul sito www.breis.it e presso i punti vendita di Milano e Roma.

«Breis nasce dalla nostra esperienza consolidata. La forza del marchio all’estero è rappresentata dal 100% made in Italy, dall'ideazione alla produzione, e da una particolare attenzione per la qualità e il dettaglio - sottolinea Tiziana Iacobelli, managing director e co-funder di Breis -. L'accordo siglato con Gbg Emirates rappresenta una grande opportunità di sviluppo nel mercato mediorientale attento ai prodotti di qualità e realizzati a mano. Per l'occasione stiamo lavorando alla realizzazione di una linea luxury e al lancio di un altro importante accessorio destinato al mondo femminile, sempre a marchio Breis, entrambi destinati alla donna emiratina. Inoltre abbiamo avviato trattative, in fase avanzata, per la distribuzione nel mercato cinese».


© Riproduzione riservata