Moda24

Aprirà a Pechino il quarto hotel Bulgari

lusso

Aprirà a Pechino il quarto hotel Bulgari

Era il 2004 quando Bulgari aprì il suo primo hotel: la città prescelta fu Milano e in 13 anni la struttura è diventata un punto di riferimento per l’hotellerie di lusso, anche grazie al giardino esterno e alla spa. A quel passo iniziale seguirono, nel 2006 e 2012, le inaugurazioni del Bulgari Resort di Bali e del Bulgari Hotel di Londra.

La prossima tappa è Pechino, dove il 27 settembre, nel quartiere delle ambasciate la maison di gioielleria e orologeria aprirà un hotel che si preferisce definire «resort urbano». Progettato, come Milano, Bali e Londra, dallo studio di architettura e design di Antonio Citterio e Patricia Viel, l’hotel ha 118 camere (tutte arredate con marchi made in Italy di alta gamma come Molteni e B&B Italia) e una suite da 400 metri, una delle più grandi della capitale cinese.

Altro punto di forza è la spa, con undici sale per trattamenti, un centro fitness e una piscina di 25 metri rivestita di piastrelle a mosaico ispirate all’antica Roma, i cui motivi richiamano quelli delle Terme di Caracalla.

Quanto all’esperienza gourmet, il Bulgari Hotel Pechino sarà il primo a lanciare la collaborazione con Niko Romito, chef italiano che con il suo ristorante Reale a Castel di Sangro (L’Aquila ) in soli sette anni ha conquistato tre stelle Michelin (si veda anche Il Sole 24 Ore del 25 luglio). Ampia la scelta dei vini, italiani e non solo.

© Riproduzione riservata