Moda24

Olio e burro, due alleati per la bellezza

skincare

Olio e burro, due alleati per la bellezza

(Marka)
(Marka)

Burro vs olio, chi vince la sfida? No, non stiamo parlando sotto il profilo nutrizionale, ma in campo cosmetico per capire come ottenere il massimo da questi due preziosi alleati di bellezza. Negli ultimi anni gli oli sono diventati sempre più performanti e importanti nella beauty routine. Diverse sono le ragioni: non sono più così oleosi come un tempo, adesso si assorbono rapidamente, regalano subito la sensazione della coccola alla pelle rendendola radiosa e vellutata. Stesse performance anche per i burri, che sono però più leggeri grazie all'alta percentuale d'acqua. Vanno però applicati sulla pelle asciutta, in questo modo si assorbono più velocemente.

«La crema/burro è un prodotto che agisce sia in superficie che in profondità a seconda del suo peso molecolare. È adatta soprattutto in quelle situazioni dove occorre mantenere o riparare il tessuto cutaneo - spiega Mariabruna Zorzi, guru delle estetiste e titolare del centro Mariabruna Beauty a Brescia -. Gli oli vegetali, invece, sono utilizzati soprattutto per rendere la pelle più luminosa, come impacco per i capelli sfibrati e come veicolo per fare i massaggi».

L'olio ha origini antichissime

Perfetto per idratare, nutrire e lenire la cute, l'olio è indicato a tutti i tipi di pelle e ha infinite virtù. Veniva già utilizzato nell'antichità da greci, romani e prima ancora in Mesopotamia e Egitto, come unguento di bellezza e a scopo terapeutico per curare le ferite. La moderna tecnologia ha trasformato gli oli in trattamenti antietà a tutti gli effetti, con formule molto concentrate che agiscono sia sul viso che sul corpo. Le formule sono ricche di acidi grassi, come omega 3, 6 e 9, e ingredienti naturali, che idratano e rinforzano la barriera cutanea, alcuni riescono anche a regolare la produzione di sebo.

In che modo? «Agiscono come esca, apportando del grasso alla pelle che in questo modo non ha più bisogno di produrlo – continua l'esperta –, del resto una pelle grassa può essere lo stesso disidratata e avere bisogno di essere nutrita. L'importante è scegliere l'olio più adatto alla propria cute e soprattutto applicarlo con parsimonia, due – quattro gocce per il viso sono più che sufficienti».

Potenti come sieri

I laboratori cosmetici sono riusciti a incorporare attivi antiage nelle formule oleose rendendole potenti come dei sieri. Inoltre hanno il plus di penetrare rapidamente grazie alla loro struttura “miscela d'oli in acqua”, affine alle componenti lipidiche della nostra pelle, in più la formula “olio secco” non lascia alcun residuo di unto. Nell'universo oli sono da segnalare alcuni prodotti.

Il primo all'azione antiage unisce un nuovo concept olfattivo, è Future Solution Lx Replenishing Treatment Oil di Shiseido, una miscela aromatica di oli per viso e corpo che si può usare anche su unghie e capelli. Combatte, invece, in profondità la disidratazione cutanea il nuovo Prodigy Sacred Oil di Helena Rubinstein, nel cuore della formula l'olio di Tamanu, detto anche Olio Sacro, ricco di omega 6 e 9, dalle note virtù nutritive e lenitive. L'Huile Lotus di Clarins è un'astringente naturale grazie agli attivi del loto e del geranio che contrastano la produzione di sebo e la comparsa di pori dilatati. Perfetto per una pelle mista o grassa. Se, invece, la cute è particolarmente secca, è indicato l'olio di Argan, utilizzato da secoli come rituale nel nord Africa. I laboratori Pierre Fabre, dopo 30 anni di ricerca, hanno messo a punto una linea di trattamento all'olio di Argan, sei prodotti per viso&corpo che rispondono a ogni esigenza.

Pelle liscia con il burro

I burri per il viso&corpo mantengono la pelle molto idratata e aiutano l'epidermide a riequilibrare lo stress (soprattutto dopo un'esposizione solare). I più utilizzati sono quelli di origine vegetale, come karité, cacao e cera d'api che danno più consistenza alla formula cosmetica. Sono anche presenti nelle maschere per capelli, un vero toccasana per chiome aride e stressate, a patto di tenerle in posa almeno per 10 minuti.

Sfrutta le rinomate proprietà della cera d'api la Crema Giorno Ricca Abeille Royale di Guerlain indicata per una pelle matura, a settembre uscirà anche la versione in olio. È perfetta per una cute molto secca la Crème Karité Ultra Riche di L'Occitane con un'alta concentrazione di attivi che creano una barriera protettiva contro gli agenti climatici.

© Riproduzione riservata