Moda24

Eberhard lascia Baselworld: sempre di più i marchi che abbandonano il…

orologi

Eberhard lascia Baselworld: sempre di più i marchi che abbandonano il salone

Negli ultimi anni accade spesso che alcuni marchi di moda ripensino il canali per presentare le loro novità: le sfilate vengono abbandonate a favore di più intime e mirate (ed economiche) presentazioni, le collezioni donna e uomo sfilano insieme.

Anche il mondo degli orologi è nel pieno di questa evoluzione: Baselworld, il più grande salone dedicato a orologi e gioielli, che nel 2017 ha celebrato i suoi primi cento anni e si tiene ogni primavera nella città svizzera di Basilea, sta perdendo adesioni. Secondo l’organizzazione della fiera, nel 2018 fra il 30 e il 60% degli espositori la lascerà, motivo per cui nel 2018 l’evento durerà due giorni in meno e avrà tariffe di ingresso ridotte.

Dopo Louis Erard, l’ultimo brand a lasciare i grandi padiglioni della fiera disegnata da Herzog & De Meuron è Eberhard: una defezione importante, poichè il marchio svizzero partecipava alla fiera da ben 70 dei suoi 130 anni, celebrati peraltro proprio quest’anno.

«Proprio nel corso dell’ultima edizione della Fiera di Basilea, nonostante il marchio sia stato tra i protagonisti principali della manifestazione, grazie anche alla collocazione nella prestigiosa Hall 1.0, si è iniziato a riflettere sull’opportunità di un cambiamento, arrivando a maturare la decisione di non affidare più a Baselworld la presentazione delle novità del brand», si legge in una nota dell’azienda. «Credo che molte saranno le defezioni per il 2018», ha detto Mario Peserico, ceo Eberhard.

In effetti, già quest’anno i marchi a esporre erano stati 1.300, in netto ribasso rispetto ai 1.500 del 2016. In calo del 4% anche i buyer, a quota 106mila. In molti, fra cui Hermès, Girard Perregaux, Ulysse Nardin, hanno deciso di lasciare Basilea per Ginevra, dove a gennaio si tiene il Salone de l’Haute Horlogerie, tempio dei marchi di alta gamma dominato da quelli della galassia Richemont, e che quest’anno salirà di 34 espositori.

Il Sihh ospita proprio quell genere di orologi che, secondo i dati dell’ultimo Swiss Watch Industry Study di Deloitte, è più in crescita in tutti i mercati. Sempre nel report, in tema di strategie di marketing, nel 2017 sono in calo gli executives intervistati che hanno dichiarato di voler investire nelle fiere di settore: il 5% quest’anno, rispetto al 6,2% del 2016.

«Baselworld è stato in passato rappresentativo della filiera del settore, ma questo aspetto sta ora scomparendo senza che venga sostituito da un nuovo progetto», aggiunge Peserico nella nota dell’azienda.

Eberhard presenterà le sue novità per il 2018 con «attività ed eventi dedicati che permetteranno di avere un contatto ancor più diretto con stampa e clienti a livello nazionale ed internazionale».

© Riproduzione riservata