Moda24

La Perla verso i cinesi di Fosun, due diligence permettendo

marchi storici

La Perla verso i cinesi di Fosun, due diligence permettendo

Hanno chiesto e ottenuto trenta giorni per la due diligence che potrebbe portare all'acquisto della maggioranza di La Perla. E mentre la presumibilmente nutrita squadra di avvocati e analisti del colosso cinese Fosun International esaminerà l'azienda, nessun altro potrà trattarne l'acquisto con Pacific Global Management (Pgm), società controllata da Silvio Scaglia.

Il sogno del manager-imprenditore di costruire un mini polo del fashion (possiede anche l'agenzia di modelle Elite) sembra infranto: La Perla, acquisito nel 2013, è un marchio di lingerie dal glorioso passato che non è riuscito ad affrontare il passaggio generazionale e la globalizzazione.

Il know how artigianale è un punto di partenza. Ma – come sembra aver capito Scaglia dopo quattro anni di investimenti milionari in retail e comunicazione – non basta per rilanciare un brand nell'arena ipercompetitiva del lusso all'epoca dei Millennials. Vedremo se l'impresa riuscirà a Fosun, che dal 2017 ha la maggioranza di un altro marchio di nicchia italiano, Caruso, specializzato in abbigliamento sartoriale da uomo.

© Riproduzione riservata